Analisi Tecnica strumenti di base, istruzioni per l’uso

Intermedio

L’analisi tecnica (AT) è lo studio dell’andamento dei prezzi dei mercati finanziari nel tempo, al fine di prevederne i movimenti futuri, mediante metodi grafici e statistici. grafico analisi tecnica L’AT fu originariamente applicata al mercato azionario, ma il suo utilizzo si è progressivamente esteso  al mercato delle materie prime, obbligazionario, e valutario e via via a tutti i mercati internazionali. L’analisi tecnica si prefigge di analizzare e comprendere, attraverso l’analisi del grafico, l’andamento dei prezzi. Il prezzo rispecchia le decisioni degli investitori e si basa sull’assunto che, poiché il comportamento degli investitori si ripete nel tempo, al verificarsi di certe condizioni grafiche, anche i prezzi si muoveranno pressoché nello stesso modo. Lo studio del movimento dei mercati finanziari utilizza tre fonti di informazioni: prezzo, volume e open interest. Il compito principale dell’analisi tecnica è quello prevedere una variazione nella tendenza (trend) rispetto a quella in atto, anticipando per quanto è possibile il movimento futuro dei prezzi al fine di trarne profitto.
L’analisi tecnica e l’analisi fondamentale, vengono utilizzate per la definizione delle decisioni di trading. L’analisi tecnica non è una scienza perfetta perché si basa si alcuni assunti molto discutibili.

Presupposti dell’Analisi Tecnica

L’economista Charles Dow nei primi anni del 1900 ha elaborato una serie di strategie utilizzate ancora oggi. Una delle premesse fondamentali su cui si basa l’analisi tecnica è il concetto che il mercato riflette ogni possibile fattore e informazione che possa influenzare l’offerta e la domanda complessiva. Secondo la teoria di Dow, ci sono tre tendenze indipendenti sul mercato e sono le tendenze primarie, le tendenze secondarie e le tendenze minori. Le tendenze primarie durano anni; le tendenze secondarie sono contrapposte alla tendenza primaria e hanno una durata di settimane, fino a qualche mese. Il breve termine ha una durata inferiore alle tre settimane. Secondo la teoria di Dow, la tendenza primaria prevede tre fasi: Accumulazione: fase iniziale in cui partecipano pochi investitori quelli più informati. in cui i leader del mercato comprano ad un prezzo basso; Partecipazione: in cui viene diffusa al pubblico tramite le notizie economiche l’idea di un aumento dei prezzi di mercato, cui i trader tecnici iniziano a notare un modello di tendenza emergente; Distribuzione: si manifesta quando la stampa diffonde la notizia della crescita di un titolo e ciò comporta un enorme rialzo che dà l’opportunità ai leader di mercato di generare enormi profitti e ai trader tecnici capaci di portare a casa il loro guadagno. La teoria di Dow può essere applicata anche ai settori di mercato. L’evoluzione di un settore di mercato comporta anche l’evoluzione dei settori correlati. Una tendenza al rialzo nel settore manifatturiero è correlata a una tendenza al rialzo nei settori collegati.

Il prezzo sconta tutto

Questa affermazione è una premessa basilare per la corretta comprensione dell’analisi tecnica. Infatti l’analista si muove dalla convenzione che nei prezzi di borsa, o di un contratto di merci, siano già incorporati tutti quei fattori di tipo fondamentale, politico, psicologico, monetario ed economico, che ne hanno determinato l’andamento. I grafici, semplicemente riflettono la sua psicologia rialzista o ribassista degli investitori. il loro studio, supportato da indicatori e oscillatori tecnici, permette agli  analisti di capire la direzione del mercato.

La storia si ripete

Assunto fondamentale per l’analisi tecnica è che la storia si ripete. Questo risulta molto evidente in situazioni quali doppi-tripli massimi o minimi, ovvero situazioni in cui prezzi arrestano la loro corsa rialzista o ribassista in prossimità di aree che già precedentemente avevano invertito tendenze in atto, dimostrando come alcuni punti critici possano essere ricordati anche ad anni di distanza.

Validità del trend

Dow afferma che siamo in presenza di un trend rialzista, se ciascun massimo e conseguente minimo è superiore al massimo precedente. Questa affermazione è fondamentale nell’analisi tecnica.

La conseguenza di questa premessa è che il prezzo tenda a invertirsi piuttosto che invertirsi bruscamente, pertanto diventa importante trovare i punti in cui il trend si inverte effettivamente.

Strumenti dell’Analisi Tecnica

Grafici pagina grafici Bull N Bear Indicatori: medie mobilidoppio massimosupporto e resistenza, oscillatori.

Analisi Tecnica e Analisi Fondamentale

L’analisisi tecnica non è la sola adottabile dai trader. Spesso si contrappone ad essa l’analisi fondamentale, la prima si occupa di comprendere ed anticipare il movimento del mercato, la seconda invece studia il livello dei prezzi e il valore attribuito al titolo sottostante. in altre parole l’analisi tecnica si concentra sul prezzo di un determinato sottostante, l’analisi fondamentale si concentra sul concetto di valore. Entrambe sono legate alla contrapposizione della domanda e dell’offerta, solamente l’analisi tecnica è indifferente alle ragioni che hanno determinato l attuale livello di prezzo per il concetto sopra esposto che il prezzo sconta tutto. L’analisi fondamentale  è utilizzata prevalentemente dai trader che preferiscono la tecnica chiamata buy and hold (o approccio del “cassettista”), che consiste invece nell’acquistare e immobilizzare la posizione per lungo tempo. A supporto di questa tesi si ha la consapevolezza che nel lungo periodo le borse salgono sempre, almeno nei paesi più solidi come gli Stati Uniti. Alcuni trader scelgono di utilizzare entrambe le forme di analisi, altri preferiscono specializzarsi nell’una o nell’altra. L’analisi tecnica e l’analisi fondamentale sono delle tecniche con un enorme margine di errore per cui occorre studiarle entrambe e scegliere una, l’altra o entrambe. Tutto dipende da diversi fattori quali: la propensione al rischio, la capacità di tenere la posizione in perdita, il time frame preferito, la quantità di denario di cui disponiamo, il tempo da dedicare ai nostri investimenti, il tempo da dedicare alla fase di studio, gli strumenti di analisi di cui disponiamo e altro ancora. Tutti argomenti che verranno affrontati prossimamente.

Bull N Bear
Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Entra nella nostra mailing list per rimanere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti perderai nessun nuovo post.

Registrazione avvenuta con successo!

Condividi

Se ti piace il post, condividilo!