Guida Completa al Codice Tributo 2020 per la Maggiorazione IRES

Nel 2020, l’Agenzia delle Entrate ha introdotto il codice tributo 2020 per gestire la maggiorazione dell’IRES, come specificato nel decreto legge 13/08/2011, n. 138. Questo codice è essenziale per i contribuenti tenuti al versamento del saldo e dell’acconto IRES.

Cosa Cambia nel Calcolo IRES 2020

Con l’introduzione del DL Fiscale n. 124 del 2020, le modalità di calcolo e pagamento dell’acconto IRES hanno subito importanti modifiche. Le rate di acconto, a partire dal 2020, sono state fissate al 50% per un totale del 90% dell’imposta dichiarata dell’anno precedente.

Codici Tributo per il Pagamento IRES

Per il pagamento dell’IRES tramite il modello F24, sono necessari specifici codici tributo:

  • 2001 per l’acconto della prima rata.
  • 2002 per l’acconto della seconda rata o pagamento in unica soluzione.
  • 2020 per il saldo. Questi codici permettono una corretta attribuzione dei pagamenti alle specifiche obbligazioni fiscali.

Modalità di Rateizzazione dell’IRES

È possibile rateizzare l’IRES scegliendo il numero delle rate desiderate. Ad esempio, un contribuente che decide di pagare un acconto IRES di 2.000 euro in cinque rate, utilizzerà il codice 2001, indicando nel modello F24 il numero specifico della rata, come 0105 per la prima rata su cinque.

Novità Normative e Scadenze IRES 2020

Le novità normative del 2020 hanno introdotto nuove scadenze e modalità di calcolo. Le scadenze principali per il versamento dell’IRES sono:

  • 30 giugno: per il saldo dell’anno precedente e l’acconto della prima rata.
  • 30 novembre: per la seconda rata dell’acconto.

 

Si può utilizzare il ravvedimento operoso per il tributo 2020?

Si.  Se sei interessato a calcolare quanto è dovuto all’ Agenzia delle Entrate per  metterti in regola con un pagamento tardivo sia per quanto riguarda le sanzioni che gli interessi puoi utilizzare in nostro calcolatore del ravvedimento operoso on line.

Come si versa il tributo 2020?

Per mezzo del servizio presente nell’area riservata del soggetto passivo IVA presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate Modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario (nel caso di utilizzo di crediti in compensazione di cui alla risoluzione n. 110/E del 31/12/2020, oppure in caso di modello F24 a saldo zero, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel; negli altri casi, il modello F24 può essere presentato anche mediante i servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e altri prestatori di servizi di pagamento convenzionati con l’Agenzia delle Entrate).

codice tributo 2020

 

 

 

 

Come compilare il modulo F24 codice tributo 2020

Importo: 6.000,00 Euro
Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento: 2024
Rata 106
Importo Rata 1000

.

SEZIONE ERARIO
IMPOSTE DIRETTE – IVA
RITENUTE ALLA FONTE
ALTRI TRIBUTI E INTERESSI
codice tributo   rateazione/regione/
prov./mese rif.
  anno di
riferimento
  importi a debito
versati
  importi a credito
compensati
  SALDO (A – B)
(1) 2020 (2)           106   (3) 2024 (4) 1000 (5)  
             
             
             
             
             
codice ufficio   codice atto             TOTALE    A (6)   B (7)   (8)  
(9)     (10)    

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice tributo: indicare 2020
(2) rateazione/regione/prov/mese rif: nel nostro caso ci sono sei rate 106
(3) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2024
(4) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 1.000,00
(5) importi a credito compensati: non compilare
(6) TOTALE A: somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario
(7) TOTALE B: somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, non compilare se non sono presenti importi a credito
(8) SALDO (A – B): indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B)
(9) codice ufficio: non compilare
(10) codice atto: non compilare

Domande Frequenti

  • Il Codice Tributo 2020 è compensabile? Sì, è possibile utilizzare questo codice per operazioni di compensazione.
  • L’IRES è rateizzabile? Sì, il contribuente può decidere il numero delle rate e indicarlo nel modello F24.

Conclusione Capire e utilizzare correttamente i codici tributo è fondamentale per adempiere alle obbligazioni fiscali senza errori. Con le modifiche introdotte dal DL Fiscale n. 124 del 2020, è essenziale aggiornarsi costantemente per gestire al meglio i pagamenti IRES.

 

Altri articoli correlati interessanti

Codice Tributo 3805

Codice Tributo 3918: cos’è e a cosa si riferisce?

 

 

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici