Rivoluzione Verde nell’Edilizia: L’Europa Impone il Passaggio agli Edifici a Zero Emissioni 

La recente approvazione della direttiva europea sulle “case green” segna una svolta significativa per il settore edilizio. Con l’obiettivo di raggiungere edifici a zero emissioni entro il 2050, la normativa introduce rigidi requisiti per nuove costruzioni e ristrutturazioni. Scopriamo insieme i cambiamenti chiave e come questi influenzeranno il futuro dell’edilizia in Europa.

Che Cosa Stabilisce la Nuova Direttiva?

Il Consiglio di Economia e Finanza dell’UE (ECOFIN) ha dato il via libera alla direttiva denominata “Prestazione energetica nell’edilizia” (2021/0426(COD)), già approvata dal Parlamento Europeo. Questa normativa ambisce a trasformare il parco immobiliare europeo, rendendolo completamente a zero emissioni entro il 2050, con importanti tappe già fissate per il 2030.

Impatti sulle Nuove Costruzioni

Dal 2028, tutti gli edifici pubblici nei membri dell’UE dovranno essere costruiti senza emissioni. Per gli edifici privati, questo requisito diventerà mandatorio a partire dal 2030. La direttiva impone che il Global Warming Potential (GWP) durante il ciclo di vita degli edifici venga calcolato seguendo standard rigorosi, prevedendo un periodo di studio di riferimento di 50 anni.

Rivoluzione nel Riscaldamento e nell’Energia

La direttiva prevede l’installazione obbligatoria di pannelli fotovoltaici sui nuovi edifici e stabilisce la cessazione dell’installazione di caldaie a gas a partire dal 1º gennaio 2025, con un obiettivo di eliminazione totale entro il 2040.

Cambiamenti per gli Edifici Esistenti

Le ristrutturazioni degli edifici esistenti, sia residenziali che non residenziali, dovranno rispettare nuovi standard di prestazione energetica. Entro il 2030, i non residenziali dovranno ridurre le loro prestazioni energetiche al di sotto del 16% rispetto a quelli con le peggiori performance, con ulteriori riduzioni previste per il 2033.

Innovazioni nei Piani di Ristrutturazione

Il sistema di “passaporti per la ristrutturazione” sarà introdotto entro due anni dall’entrata in vigore della direttiva, offrendo un dettagliato report sulle prestazioni energetiche degli edifici e suggerendo le fasi per migliorarle.

Iniziative per la Mobilità Sostenibile

Per promuovere una mobilità più verde, gli edifici non residenziali di nuova costruzione o significativamente ristrutturati dovranno includere infrastrutture per la ricarica elettrica e spazi per biciclette.

Prossimi Passi

Dopo l’approvazione del Consiglio, la direttiva verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE, e gli Stati membri avranno due anni per implementarne le disposizioni. La Commissione Europea ha anche il mandato di riesaminare la direttiva entro il 2028 per garantire il continuo allineamento con gli obiettivi climatici.

Bull and bear

Conclusione

La direttiva sulle “case green” rappresenta un passo fondamentale verso un futuro più sostenibile e è destinata a ridisegnare il panorama dell’edilizia in Europa. Con significative implicazioni per costruttori, investitori e proprietari di immobili, la transizione verso edifici a zero emissioni è ora non solo un imperativo ecologico ma anche un preciso mandato legale

Altri articoli interessanti

La Rivoluzione Verde dell’Edilizia: Tra Ambizione e Realtà

Prezzi delle case 2023; troppo care?

Altre guide interessanti

Le Guide di Bullnbear (di tutto di più)

Pensione e pensioni

Un Viaggio nell’ Universo degli Stipendi

Raccomandate

Lavora con noi:  le Aziende che assumono

Pubblicità  tutto sugli spot delle migliori aziende 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici

Supporta Bullnbear.it

Non considerare scontato il nostro lavoro. L’accesso gratuito a queste informazioni è possibile grazie all’impegno quotidiano di persone reali, non di algoritmi. Le crisi recenti hanno messo in ginocchio l’industria editoriale online, e anche noi, nonostante enormi sacrifici, continuiamo a impegnarci per offrire un servizio di informazione indipendente e trasparente. Per questo motivo, ti invitiamo a sostenerci con una piccola donazione. Il tuo contributo può fare la differenza, permettendoci di proseguire il nostro lavoro e di restare attivi in un momento in cui molti altri siti sono costretti a chiudere. Il tuo supporto oggi, assicura la nostra presenza online domani. Grazie per essere parte di questa missione.