Stipendi

Cessione del Quinto nel 2024: Guida Completa alle Novità, Requisiti e Procedure

La cessione del quinto pensione o stipendio è un tipo speciale di prestito personale dedicato a dipendenti e pensionati. In questo articolo, esploreremo dettagliatamente cos’è, come funziona e le novità del 2024.

Cos’è la Cessione del Quinto Pensione o Stipendio

La cessione del quinto è un prestito simile a un prestito personale, ma riservato a lavoratori dipendenti e pensionati. La particolarità sta nel fatto che le rate non sono pagate direttamente dal richiedente, bensì vengono trattenute dal datore di lavoro o dall’Ente previdenziale e poi versate al finanziatore. Il nome deriva dal fatto che la rata costituisce un quinto dello stipendio o della pensione e non può superare questa percentuale.

Questo finanziamento può essere richiesto per soddisfare bisogni personali come l’acquisto di beni o corsi di formazione, senza la necessità di specificare l’uso dei fondi al momento della richiesta.

A Chi Si Rivolge la Cessione del Quinto

I soggetti ammissibili sono dipendenti privati, dipendenti pubblici e pensionati. I requisiti includono la dimostrazione della posizione lavorativa o della titolarità di una pensione e la verifica dell’affidabilità creditizia.

Requisiti per Dipendenti

Per i dipendenti, i requisiti includono un contratto a tempo indeterminato, residenza in Italia, un’età compresa tra 18 e 63 anni, e l’assicurabilità dell’azienda in caso di dipendenti di un’azienda privata.

Requisiti per Pensionati

I pensionati INPS, Ex Inpdap, Enasarco e altri Enti possono richiedere la cessione del quinto. Gli altri requisiti includono un’età non superiore a 90 anni al momento della scadenza del finanziamento, una pensione con un importo minimo, e la possibilità di cedere al massimo un quinto della pensione.

Come Funziona la Cessione del Quinto

Il richiedente firma un contratto con un Ente creditizio che eroga il prestito. Le rate vengono trattenute direttamente dallo stipendio o dalla pensione e versate al finanziatore. Non sono richieste particolari garanzie, ma la cessione del quinto si basa sul Trattamento di Fine Rapporto (TFR) come garanzia.

Come Richiedere la Cessione del Quinto

La richiesta deve essere presentata direttamente alla Banca o all’Istituto finanziario. La procedura può essere eseguita da remoto o presso l’istituto di credito. La richiesta prevede la valutazione della documentazione reddituale, la firma di un preventivo precontrattuale, e la presentazione della documentazione attestante il possesso del TFR.

Contratto e Documenti da Fornire

Il contratto deve includere l’importo e le condizioni del finanziamento, il tasso di interesse, il numero e l’importo delle rate, il TAEG, le garanzie richieste e le coperture assicurative. I documenti da fornire includono il certificato di stipendio, il TFR maturato, l’ultima busta paga o cedolino pensionistico, eventuali trattenute sullo stipendio, e l’assenso dell’azienda o dell’Ente pensionistico per corrispondere le rate.

Costi della Cessione del Quinto

I costi includono il TAN, il TAEG, le spese di istruttoria, le spese assicurative e le commissioni bancarie. È importante tenere conto di questi costi quando si valuta la convenienza del finanziamento.

Quanto Si Può Richiedere con la Cessione del Quinto

La somma massima dipende dall’importo dello stipendio o della pensione, la maturità del TFR e gli anni di anzianità lavorativa. La legge stabilisce che la somma massima è determinata sulla base di queste variabili.

Durata del Rimborso della Cessione del Quinto

La durata del rimborso varia da 2 a 10 anni, con la possibilità di rinnovo a determinate condizioni. I pensionati possono richiedere la cessione di un solo quinto.

Come Si Calcolano le Rate della Cessione del Quinto

Il calcolo delle rate si basa sullo stipendio netto o sulla pensione. La somma netta annuale viene divisa per il numero di rate annuali, e successivamente divisa per 5 per determinare il quinto cedibile.

Casi di Pagamento Tardivo

In caso di ritardo nel pagamento delle rate, scattano gli interessi di mora e l’istituto finanziatore può risolvere il contratto in caso di interruzione del lavoro o riduzione dello stipendio.

Vantaggi e Svantaggi della Cessione del Quinto

I vantaggi includono la facilità di ottenimento, importi elevati per chi ha lunga anzianità lavorativa, costi di apertura più bassi rispetto ai finanziamenti normali e basso rischio di insolvenza. Gli svantaggi includono la necessità di un’assicurazione obbligatoria, l’esclusione di alcune categorie e l’impossibilità di richiedere anticipi sul TFR durante il rimborso.

Iter Normativo

L’iter normativo della cessione del quinto è stato introdotto dal DPR del 1950 e successivamente esteso ai lavoratori privati e pensionati. Nel corso degli anni, sono state introdotte regolamentazioni per garantire maggiore trasparenza e agevolazioni.

Valore dei Tassi Aggiornato 2024

Con il Decreto n. 110419 del 27 dicembre 2023, il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro ha indicato i tassi effettivi globali medi (TEGM) praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari rilevati dalla Banca d’Italia e in vigore per il periodo dal 1° gennaio 2024 al 31 marzo 2024. L’INPS, quindi, nel Messaggio n. 92 del 09-01-2024 spiega che il valore dei tassi da applicarsi in tale periodo sono i seguenti:

Per prestiti fino a 15.000 euro: i tassi medi sono pari a 13,68 e i tassi soglia di usura sono pari a 21,1000.
Per prestiti oltre i 15.000 euro: i tassi medi sono pari a 9,77 e i tassi soglia di usura sono pari a 16,2125.
Ne consegue che i tassi soglia TAEG da utilizzare per i prestiti estinguibili con cessione del quinto della pensione concessi da banche e intermediari finanziari in regime di convenzionamento ai pensionati variano come segue:

Fino a 59 anni: per prestiti fino a 15.000 euro, il tasso soglia TAEG è pari a 9,92 e per i prestiti oltre i 15.000 euro è pari a 7,94.
Tra i 60-64 anni: per prestiti fino a 15.000 euro, il tasso soglia TAEG è pari a 10,72 e per i prestiti oltre i 15.000 euro è pari a 8,74.
Tra i 65-69 anni: per prestiti fino a 15.000 euro, il tasso soglia TAEG è pari a 11,52 e per i prestiti oltre i 15.000 euro è pari a 9,54.
Tra i 70-74 anni: per prestiti fino a 15.000 euro, il tasso soglia TAEG è pari a 12,22 e per i prestiti oltre i 15.000 euro è pari a 10,24.
Tra i 75-79 anni: per prestiti fino a 15.000 euro, il tasso soglia TAEG è pari a 13,02 e per i prestiti oltre i 15.000 euro è pari a 11,04.
Oltre 79 anni: per prestiti fino a 15.000 euro, il tasso soglia TAEG è pari a 21,1000 e per i prestiti oltre i 15.000 euro è pari a 16,2125.
Le classi di età comprendono il compleanno dell’età minima della classe. L’età deve intendersi quella maturata a fine piano di ammortamento.

L’INPS nel Messaggio n. 92 del 09-01-2024 precisa anche che la procedura dedicata alla gestione di detto processo – denominata “Quote Quinto” – effettua un controllo “bloccante” sui nuovi tassi applicati. Tale funzione inibisce, pertanto, la notifica telematica, da parte delle banche/intermediari finanziari, dei piani di cessione del quinto della pensione qualora i tassi applicati risultino superiori a quelli convenzionali.

Esempio di calcolo della cessione del quinto

Immaginiamo un pensionato di 65 anni che desidera richiedere un prestito con cessione del quinto della pensione. Supponiamo che l’importo richiesto sia di 10.000 euro.

Secondo i tassi soglia indicati nel messaggio dell’INPS, per un prestito fino a 15.000 euro, il tasso massimo consentito è del 11,52% per la sua fascia di età.

Quindi, il tasso massimo che potrebbe essere applicato al prestito di 10.000 euro sarebbe del 11,52%.

Ora, calcoliamo gli interessi totali. Se il prestito ha una durata di, ad esempio, 24 mesi, gli interessi totali da pagare sarebbero calcolati utilizzando il tasso massimo consentito.

Interessi totali = Importo del prestito * Tasso di interesse * Durata del prestito

Sostituendo i valori:
Interessi totali = 10.000 euro * 11,52% * 24 mesi = 2.880 euro

Quindi, nel caso specifico del pensionato di 65 anni che richiede un prestito di 10.000 euro con una durata di 24 mesi, gli interessi totali massimi consentiti sarebbero di 2.880 euro, e il tasso di interesse massimo applicabile sarebbe del 11,52%.

Concludendo, la cessione del quinto rimane una forma di finanziamento interessante, ma è importante valutarne attentamente vantaggi e svantaggi prima di procedere con la richiesta

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici