Codice tributo 3916

Pianificare il pagamento dell’IMU (Imposta Municipale Propria) è essenziale per evitare spiacevoli inconvenienti fiscali. In questo articolo, esploreremo il codice tributo 3916, specifico per le zone fabbricabili, fornendo una guida dettagliata su come compilare il modello F24 in fase di presentazione. Se sei alle prese con questo versamento e vuoi evitare complicazioni, sei nel posto giusto!

Codice Tributo 3916

Codice tributo 3916 IMU  IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA PER LE AREE FABBRICABILI  COMUNE

Il Codice tributo 3916, fa riferimento all’ IMU, ovvero all’imposta municipale per le zone fabbricate.

Codice Tributo 3916: Cosa Rappresenta?

Il Codice Tributo 3916 è strettamente legato all’IMU e identifica il pagamento relativo alle zone fabbricabili. Chiarezza su questo codice è cruciale per evitare confusioni.

Scadenze del Pagamento IMU

Per evitare sanzioni, è essenziale conoscere le scadenze del pagamento dell’IMU. Vediamo quando è necessario saldare il conto.

Modalità di Versamento

Diverse modalità sono disponibili per pagare l’IMU. Analizziamo le opzioni tra cui potrai scegliere.

Modello F24: La Chiave del Pagamento

Il Modello F24 è lo strumento principale per effettuare il pagamento dell’IMU. Capire come compilarlo è fondamentale.

Versamento con Partita IVA: Procedura Telematica

Se sei un professionista con partita IVA, scopri come effettuare il versamento in modo telematico per semplificare la procedura.

Prima Rata: Entro il 16 Giugno

Dettagli sulla prima rata: come e quando effettuare il pagamento entro il 16 giugno.

Seconda Rata: Entro il 16 Dicembre

La seconda rata dell’IMU richiede attenzione. Scopri tutti i dettagli per completare il pagamento entro il 16 dicembre.

Consigli Utili per Evitare Problemi

Evita inconvenienti seguendo alcuni consigli pratici per garantire un pagamento senza intoppi.

Errori Comuni da Evitare

Molte persone inciampano in errori evitabili. Scopri i più comuni e come evitarli durante il pagamento dell’IMU.

Vantaggi dell’Invio Telematico per Partita IVA

Per i possessori di partita IVA, l’invio telematico offre vantaggi significativi. Scopri di più su questa opzione conveniente.

Controllo e Verifica del Pagamento

Dopo aver effettuato il pagamento, è importante controllare e verificare che tutto sia a posto. Scopri come farlo in modo efficace.

Ma cosa sono le aree edificabili ?

Sono tutti quei terreni in cui si possono realizzare delle costruzioni.

Se un terreno è edificabile lo si vede dal Piano Regolatore Generale (P.R.G.).

Prima di pagare l’IMU su un terreno edificabile è meglio chiedere, al Comune, il rilascio di un certificato di destinazione urbanistica.

Il certificato indicherà in che zona si trova il vostro terreno (edificabile, agricola, industriale, ecc..). Se il terreno si trova in zona edificabile, il passo successivo che dovete fare è quello di chiedere all’ufficio IMU (o ufficio tributi) il prezzo per mq.

All’ufficio dovete specificare, la volumetria edificabile che ha il vostro terreno in base a ciò che risulta dal certificato di destinazione urbanistica.

In genere, le tariffe, ai fini IMU, dei terreni edificabili vengono approvate, periodicamente, dal Comune (in genere con delibera della Giunta Municipale).

Dopo avere riscontrato la tariffa al mq del vostro terreno edificabile, potete procedere al calcolo IMU (tariffa x metri quadrati x aliquota).

Una volta ricavato l’importo da pagare, potete procedere ad effettuare il pagamento col codice tributo 3916 utilizzando l’apposito modello F24.

Cos’è l’IMU?

L’IMU è l’imposta Municipale Unica, entrata in vigore nel 2012, in anticipo rispetto alle previsioni. Sostituisce l’ ICI, Imposta Comunale sugli Immobili, che dal 2008 non era più dovuta sulle prime case e relative pertinenze. Al contrario, con l’IMU tornano ad essere tassate anche queste ultime, sebbene in misura inferiore rispetto alle seconde abitazioni.

Chi non deve pagare l’IMU?

Dal 1° gennaio 2014 sono esenti dal pagamento dell’IMU i possessori delle abitazioni principali accatastate nelle categorie A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e delle relative pertinenze. Quindi le uniche abitazioni principali per cui è ancora dovuta l’imposta sono quelle accatastate nelle cosiddette categorie “di lusso”: A/1, A/8 e A/9.

Per abitazione principale si intende l’immobile “nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente”. Ciò significa che mancando anche uno di questi due requisiti, dimora fisica o residenza anagrafica, l’immobile è automaticamente considerato come seconda casa, e in quanto tale soggetto a IMU.

Per pertinenze dell’abitazione principale si intendono invece esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle medesime categorie. Ad esempio, nel caso di due pertinenze accatastate in C/2, l’esenzione dall’IMU vale soltanto per una.

CodicI  tributo IMU

Per il 2013 (e anni successivi) i Codici Tributo dell’IMU sono i seguenti:

3912 abitazione principale e relative pertinenze (destinatario il Comune)
3913 fabbricati rurali ad uso strumentale (destinatario il Comune)
3914 terreni (destinatario il Comune)
3916 aree fabbricabili (destinatario il Comune)
3918 altri fabbricati (destinatario il Comune)
3923 interessi da accertamento (destinatario il Comune) da utilizzare solo in caso di accertamenti
3924 sanzioni da accertamento (destinatario il Comune) da utilizzare solo in caso di accertamenti
3925 denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso
produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO”
3930 denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso
produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE”

Quando si versa il tributo 3916?

L’importo può essere versato in due soluzioni, ovvero con un solo versamento oppure optando per la suddivisione degli importi.

La prima parte deve essere necessariamente versata entro il 16 giugno dell’anno in corso,  se cade in un giorno festivo, dovrà essere versato entro e non oltre la data del 17 giugno .

Per quanto concerne il secondo importo dovrà invece essere versato entro il 16 dicembre dell’anno in corso.

Come si versa il tributo 3916?

Per mezzo del servizio presente nell’area riservata del soggetto passivo IVA presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate Modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario (nel caso di utilizzo di crediti in compensazione di cui alla risoluzione n. 110/E del 31/12/2019, oppure in caso di modello F24 a saldo zero, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel; negli altri casi, il modello F24 può essere presentato anche mediante i servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e altri prestatori di servizi di pagamento convenzionati con l’Agenzia delle Entrate).

Sezione modello F24 da compilare: ERARIO

 

Come compilare il modulo F24 tributo 3916

Importo: 3.000,00 Euro
Anno di imposta: 2023
Comune competente per l’imposta : Reggio Emilia
Numero immobili: 2
Pagamento in acconto

.

SEZIONE IMU ED ALTRI TRIBUTI LOCALI Id Operazione  
codice ente/
Ravv
Imm
Acc
Saldo
num
codice tributo
rateazione/
anno di
importi a debito
 
importi a credito SALDO (G – H)
codice comune var immob mese rif. riferimento versati compensati
-1 H223 -2   -3   -4 X -5   -6 2 -7 3916 -8   -9 2023 -10 3.000,00 -11  
                         
                         
                         
Detrazione TOTALE  G -12   H -13   -14  
-15    
                                         

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice ente/codice comune: Codice comune (Tabella dei Codici Catastali dei Comuni), nell’esempio H223
(2) ravv.: barrare la casella in caso di ravvedimento
(3) immob. variati: barrare se sono intervenute variazioni per uno o più immobili che richiedono la presentazione della dichiarazione di variazione
(4) acc.: barrare la casella se il pagamento si riferisce all’acconto
(5) saldo: barrare la casella se il pagamento si riferisce al saldo. Se il pagamento è effettuato in un unica soluzione barrare entrambe le caselle
(6) numero immobili: indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre), nell’esempio 2
(7) codice tributo: indicare 3916
(8) rateazione/mese rif: non compilare
(9) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2021
(10) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 3.000,00
(11) importi a credito compensati: non compilare
(12) TOTALE G: somma degli importi a debito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali
(13) TOTALE H: somma degli importi a credito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali, non compilare se non sono presenti importi a credito
(14) SALDO (G-H): indicare il saldo (TOTALE G – TOTALE H)
(15) detrazione: non compilare

Conclusione

In conclusione, il pagamento dell’IMU con il Codice Tributo 3916 richiede attenzione e comprensione. Segui questa guida dettagliata per evitare problemi e garantire una corretta esecuzione della procedura.

Domande Frequenti sull’IMU e il Codice Tributo 3916

Posso pagare l’IMU in un’unica soluzione?

Sì, è possibile saldare l’intero importo entro la scadenza della prima rata.

Cosa succede se non pago l’IMU entro le scadenze stabilite?

Il mancato pagamento può comportare sanzioni e interessi di mora.

Quali sono i documenti necessari per compilare il Modello F24?

Saranno richiesti dati catastali dell’immobile e informazioni sulla sua categoria.

Posso cambiare la modalità di pagamento dopo aver inviato il Modello F24?

No, la modalità di pagamento selezionata è irrevocabile. Presta attenzione durante la compilazione.

C’è un periodo di tolleranza per il pagamento dell’IMU?

No, è fondamentale rispettare le scadenze stabilite per evitare sanzioni.

Concludendo, seguire attentamente questa guida ti consentirà di affrontare il pagamento dell’IMU con sicurezza e consapevolezza. Evita complicazioni e assicurati di rispettare tutte le scadenze per una gestione fiscale impeccabile.

 

Altri articoli correlati interessanti

3918 codice tributo

3917 codice tributo

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici