Massimali superbonus 110

Superbonus, estensione per i condomini fino a giugno 2024 ma c’è chi chiede altre proroghe

Introduzione al Superbonus

Il Superbonus, inizialmente introdotto con l’obiettivo di incentivare la riqualificazione energetica degli edifici, sta per subire importanti cambiamenti dal 31 dicembre 2023.

Cambiamenti dal 31 dicembre 2023

Dal 31 dicembre 2023, le aliquote del Superbonus subiranno una significativa riduzione. Ciò solleva domande sulla fattibilità dei progetti in corso e sull’efficacia del programma nel medio e lungo termine.

Alta percentuale a bassa percentuale

L’aliquota massima del 110 o 90% sarà sostituita da aliquote inferiori, con il 70% per le spese sostenute nel 2024 e il 65% per il 2025.

Emendamenti al Superbonus

Proposte del M5s

Il Movimento 5 Stelle ha presentato emendamenti alla Manovra, cercando di prolungare il Superbonus. Tuttavia, il governo sembra resistere a proroghe, anche per i condomini che hanno già avanzato significativamente nei lavori.

Reticenze del governo

Il governo, in particolare il M5s, ha proposto modifiche al Superbonus 110%, ma la proroga non sembra essere sulla lista delle priorità.

Richieste di Proroga

Allarme da parte dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance)

L’Ance ha lanciato un allarme, chiedendo una chiusura ordinata del Superbonus. Temono gravi ripercussioni sulle finanze statali e sull’intera comunità in assenza di un prolungamento.

Appello di Federcostruzioni

Federcostruzioni ha sottolineato la necessità di una soluzione rapida per i numerosi cantieri in ritardo a causa del caos normativo del Superbonus. La proroga, sostengono, eviterebbe la perdita di posti di lavoro e controversie legali.

Scadenza del 31 dicembre 2023

Anche se le novità del Superbonus saranno in vigore dal 31 dicembre 2023, ci sono preoccupazioni per i cantieri ancora in corso.

Impatto sui lavori in corso

Anche per coloro che si troveranno con cantieri aperti il 1 gennaio 2024, l’agevolazione scenderà al 70%.

Emendamenti in Dettaglio

Prolungamento fino al 30 giugno 2024

Un emendamento propone di estendere il bonus fino al 30 giugno 2024, mantenendo la percentuale spettante al 31 dicembre 2023. Tuttavia, la condizione è che al 31 dicembre 2023 siano stati effettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento.

Costi stimati

Ma quanto costerebbe una proroga del genere? Circa 220 milioni di euro per ciascun anno dal 2024 al 2027.

Possibilità di completare i lavori entro giugno 2024

Un altro emendamento del M5s offre la possibilità di completare i lavori di efficientamento energetico entro il 30 giugno 2024, a condizione che al 31 dicembre 2023 sia stato realizzato almeno il 30% dei lavori previsti.

Sblocco dei crediti edilizi

Il problema degli sblocchi dei crediti edilizi incagliati è affrontato da un emendamento che prevede la riattivazione delle cessioni plurime.

Posizioni Politiche

Fratelli d’Italia sembra opporsi alle proroghe, criticando l’uso di fondi significativi in Superbonus. Tuttavia, c’è chi sostiene che questa sia una responsabilità necessaria per riequilibrare i conti.

Critiche da parte di Fratelli d’Italia

“160 miliardi sprecati in Superbonus e tolti a sanità, famiglie, lavoratori. Questa è la responsabilità di Pd e M5s”, sostiene Augusta Montaruli di Fratelli d’Italia.

Riflessioni sull’Utilizzo del Superbonus

L’uso massiccio di risorse nel Superbonus ha sollevato domande sull’efficacia del programma e sulle priorità finanziarie.

Impatto sulla sanità, famiglie e lavoratori

Fratelli d’Italia sostiene che l’investimento massiccio di 160 miliardi in Superbonus sia uno spreco, togliendo risorse vitali a settori cruciali come la sanità, le famiglie e i lavoratori. La critica si concentra sulle priorità finanziarie e sull’efficacia del programma nel raggiungere gli obiettivi prefissati.

Superbonus e le Plusvalenze Immobiliari

Un aspetto meno discusso ma rilevante è la questione della tassazione sulla plusvalenza per chi vende una casa ristrutturata grazie al Superbonus.

Tassazione sulla plusvalenza

È importante considerare come la vendita di una casa ristrutturata influisca sulle plusvalenze e quali imposte siano coinvolte in questo processo.

Conclusioni sul Futuro del Superbonus

Mentre il Superbonus ha indubbiamente contribuito a stimolare l’economia e migliorare l’efficienza energetica, le discussioni sulla sua proroga evidenziano le sfide e le divergenze di opinione. Il futuro del Superbonus dipenderà dalle decisioni politiche e dalla valutazione dell’impatto sulle finanze pubbliche.

Domande Frequenti sul Superbonus

Quando scattano le nuove aliquote?

Le nuove aliquote del Superbonus entreranno in vigore il 31 dicembre 2023, con una significativa riduzione rispetto alle percentuali precedenti.

Quali sono le proposte di proroga?

Diverse proposte di proroga sono state avanzate, inclusa l’estensione fino al 30 giugno 2024, ma con condizioni specifiche legate al progresso dei lavori.

Quali sono le principali preoccupazioni sollevate dalle associazioni?

Le principali preoccupazioni riguardano la chiusura ordinata del Superbonus per evitare impatti negativi sulle casse dello Stato e sull’occupazione nel settore edilizio.

Quanto costerebbe una proroga del Superbonus?

Una proroga del Superbonus, secondo stime, comporterebbe un costo di circa 220 milioni di euro all’anno dal 2024 al 2027.

Quali sono le critiche politiche al programma?

Fratelli d’Italia critica l’uso massiccio di fondi nel Superbonus, sostenendo che ciò abbia danneggiato settori cruciali come la sanità, le famiglie e i lavoratori.

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici