Cuneo Fiscale

La Legge di Bilancio per il 2024 ha confermato l’aumento del taglio del cuneo fiscale, una misura che ha attirato l’attenzione dell’opinione pubblica. Tuttavia, dietro a questa iniziativa si nasconde un paradosso, come evidenziato dalla presidente dell’Ufficio parlamentare di bilancio.

Secondo la nuova normativa, il taglio viene incrementato al 7% per i redditi fino a 25.000 euro e al 6% per quelli fino a 35.000 euro. Il paradosso emerge quando si supera la soglia dei 35.000 euro lordi, poiché anche un solo euro in più comporterebbe una perdita sostanziale di circa 1.100 euro.

Il paradosso deriva dalla modalità per fasce del taglio del cuneo fiscale. La riduzione del 7% si applica ai redditi fino a 25.000 euro, mentre scende al 6% per quelli fino a 35.000 euro. Tuttavia, superata questa soglia, anche di un solo euro, si verifica una perdita significativa. Questa dinamica introduce un disincentivo al lavoro e al guadagno, specialmente se la decontribuzione diventa permanente anziché temporanea.

L’effetto disincentivante è evidente quando si considera che superare la prima fascia di reddito di soli 1.000 euro comporta una riduzione dell’agevolazione di circa 150 euro, mentre superare la soglia critica di 35.000 euro comporta una perdita di circa 1.100 euro.

Questo fenomeno potrebbe assumere rilevanza sostanziale se la decontribuzione diventa permanente, poiché potrebbe scoraggiare il lavoro e complicare gli accordi di rinnovo contrattuale, specialmente considerando l’erosione del potere d’acquisto dovuta all’inflazione.

Inoltre, l’aumento del salario lordo dovrebbe essere sufficiente a compensare la perdita del beneficio contributivo, considerando le già elevate aliquote marginali fiscali. Al momento, per mantenere il beneficio, un incremento di circa 2.000 euro potrebbe essere necessario per coloro che superano la soglia dei 35.000 euro.

In conclusione, sebbene il taglio del cuneo fiscale rappresenti un passo significativo per migliorare la situazione finanziaria dei lavoratori dipendenti, l’effetto complessivo potrebbe essere limitato per coloro che superano la soglia specificata. Un’analisi approfondita di questa disposizione è cruciale per valutare il suo impatto reale sui lavoratori e sulla distribuzione equa dei benefici nell’ambito della politica fiscale.

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici