Codice tributo 1842

Codice Tributo 1842 cedolare secca

Codice tributo 1842 Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali nonché delle imposte di registro e di bollo, sul canone di locazione relativo ai contratti aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione – Art. 3, D.Lgs. n. 23/2011 Saldo.

Il codice 1842 si riferisce al versamento dell’imposta sostitutiva dell’IRPEF in un’unica soluzione o del
versamento della seconda rata dell’imposta sostitutiva

La somma dovuta è la seconda rata dell’imposta sostitutiva IRPEF per il reddito prodotto da un immobile dato in affitto con cedolare secca.
L’Agenzia delle Entrate percepirà un’imposta sul reddito del 10%, il codice 1842 segnalerà all’Agenzia che non si tratta di un introito minore del dovuto.

Il codice 1842  segnala la stipula di un contratto di locazione a canone concordato con cedolare secca, che da diritto ad una riduzione dell’aliquota sostitutiva dell’IRPEF.

Cos’è la Cedolare Secca?

La cedolare secca è una soluzione fiscale che semplifica la vita di chi affitta immobili o locali commerciali. In sostanza, sostituisce l’imposta di registro e l’imposta di bollo, alleggerendo notevolmente il carico fiscale. Ma come funziona esattamente?

Imposta di Registro e di Bollo: Niente Più!

Immagina di poter dire addio all’imposta di registro e all’imposta di bollo quando registri un contratto di locazione. Con la cedolare secca, questo è possibile. In sostanza, eviti due spese che solitamente gravano sugli affitti. Questo è come ricevere il doppio del beneficio: risparmi denaro e semplifichi la tua vita amministrativa.

Imposta Sostitutiva: Scadenze e Modalità

Ora che hai scoperto il primo vantaggio della cedolare secca, è importante capire come funzionano le scadenze e le modalità di pagamento. L’imposta sostitutiva è il punto chiave qui. Le scadenze e le modalità sono simili all’Irpef, ma con alcune sorprese.

L’Acconto: Una Prima Occhiata

L’acconto è una parte cruciale della cedolare secca. Per il tuo primo anno con questa opzione, non dovrai preoccuparti dell’acconto. Perché? Perché manca la base imponibile di riferimento, ovvero l’imposta sostitutiva dovuta per il periodo precedente. Tuttavia, a partire dal 2021, dovrai versare l’acconto al 100% dell’imposta dovuta.

Regole Specifiche per il Pagamento dell’Acconto

Il pagamento dell’acconto segue regole specifiche che dipendono dall’importo della cedolare per l’anno precedente. Se questa supera i 51,65 euro, dovrai effettuare il pagamento in due rate.

  • La prima rata, pari al 40% dell’acconto, scade entro il 30 giugno.
  • La seconda rata, che rappresenta il rimanente 60%, va versata entro il 30 novembre.

6. La Sorpresa dell’Acconto: ISA e Altre Condizioni

Ma ecco una sorpresa positiva: se eserciti attività per le quali sono stati approvati gli ISA (Indicatori Sintetici di Affidabilità), indipendentemente dal fatto che li applichi o meno, e dichiari ricavi o compensi al di sotto del limite stabilito dal decreto ministeriale di approvazione, le due rate di acconto sono entrambe del 50%. Questa regola si applica anche a diverse altre situazioni.

Il Saldo: Quando e Come Pagarlo

Il saldo, ossia la parte restante dell’imposta, deve essere versato entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di riferimento. Se dovessi ritardare fino al 31 luglio, attenzione: ci sarà una maggiorazione dello 0,40%. Quindi, meglio tenersi alla scadenza del 30 giugno.

Cedolare Secca “Compensabile”: Che Significa?

Un altro aspetto interessante della cedolare secca è la sua “compensabilità” con le regole ordinarie. In altre parole, non è una scelta definitiva. Se cambi idea o se la tua sit

Per quali contratti di affitto posso utilizzare il codice Tributo 1842?

Il codice tributo 1842 va utilizzato per il versamento della seconda rata di acconto della cedolare secca o per il pagamento dell’imposta sostitutiva in un’unica soluzione, solo per i seguenti contratti:

i classici contratti di affitto 3 + 2
i contratti transitori, per lavoratori o per studenti

Si dovrà utilizzare il codice tributo 1842 a partire dal secondo anno di locazione.

L’imposta sostitutiva può essere calcolata su una base imponibile, solo dopo che questa si è per così dire “formata”. Se non si  è percepito tutti i canoni mensili dall’ inquilino, calcolare il tuo reddito annuo non è dunque possibile.

L’imposta sulla cedolare secca si paga in modo posticipato.

Ad esempio, se si stipula un contratto di affittare per un appartamento a partire dal prossimo gennaio:

Si dovrà pagare l’imposta sostitutiva dell’IRPEF a partire dall’anno successivo dal secondo anno in poi, l’imposta sarà pari al 95% dell’importo pagato nell’anno precedente l’imposta andrà versata in due rate o in un’unica soluzione

Quando usare  il Codice 1842

Il codice tributo 1842 si utilizza in uno dei due casi seguenti:

se l’importo dell’imposta da versare è minore di 51,64 Euro per pagare la seconda rata di acconto dell’imposta sostitutiva IRPEF.
Se l’imposta sostitutiva è minore di 51,64 Euro va obbligatoriamente versata in un’unica rata.

La divisione in due tranche, ed un’eventuale rateizzazione, è possibile solo per importi maggiori.

Quando si versa il tributo 1842?

La seconda rata di acconto è dovuta entro il 30 novembre di ogni anno
la seconda rata è pari al 40% del totale dell’imposta.

Quando non si deve utilizzare il Codice Tributo 1842?

Il codice 1842 non si usa se si deve versare la prima rata di acconto, del 60% dell’imposta sostitutiva IRPEF. I codici tributo da utilizzare in questo caso sono:

codice tributo 1840
codice tributo 1841

Come si versa il tributo 1842?

Per mezzo del servizio presente nell’area riservata del soggetto passivo IVA presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate Modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario (nel caso di utilizzo di crediti in compensazione di cui alla risoluzione n. 110/E del 31/12/2019, oppure in caso di modello F24 a saldo zero, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel; negli altri casi, il modello F24 può essere presentato anche mediante i servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e altri prestatori di servizi di pagamento convenzionati con l’Agenzia delle Entrate).

Sezione modello F24 da compilare: ERARIO

Come compilare il modulo F24 Codice tributo 1842

Esempio con soluzione rateale

Importo: 6000,00 Euro
Numero di rate 6
Anno in cui si è sostenuta la spesa 2023
Pagamento della prima rata di euro 1000

.

SEZIONE ERARIO
IMPOSTE DIRETTE – IVA
RITENUTE ALLA FONTE
ALTRI TRIBUTI E INTERESSI
codice tributo rateazione/regione/
prov./mese rif.
anno di
riferimento
importi a debito
versati
importi a credito
compensati
SALDO (A – B)
(1) 1842 (2)         0106   (3) 2023 (4) 1000 (5)  
             
             
             
             
             
codice ufficio codice atto TOTALE    A (6)   B (7)   (8)  
(9)   (10)  

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice tributo: indicare 1842
(2) rateazione/regione/prov/mese rif: 0106 in caso di pagamento in unica soluzione usare il 0101
(3) anno di riferimento: anno in cui si è sostenuto la spesa, nell’esempio 2023
(4) importi a debito versati: indicare il debito d’imposta 1000 €
(5) importi a credito compensati: non compilare
(6) TOTALE A: somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario
(7) TOTALE B: somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, non compilare se non sono presenti importi a credito
(8) SALDO (A – B): indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B)
(9) codice ufficio: non compilare
(10) codice atto: non compilare

Esempio di Codice Tributo 1842 con importo a credito

 

Importo: 6000,00 Euro
Anno in cui si è sostenuta la spesa 2021

.

SEZIONE ERARIO
IMPOSTE DIRETTE – IVA
RITENUTE ALLA FONTE
ALTRI TRIBUTI E INTERESSI
codice tributo rateazione/regione/
prov./mese rif.
anno di
riferimento
importi a debito
versati
importi a credito
compensati
SALDO (A – B)
(1) 1842 (2)           0101   (3) 2021 (4)   (5)6000  
             
             
             
             
             
codice ufficio codice atto TOTALE    A (6)   B (7)   (8)  
(9)   (10)  

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice tributo: indicare 1842
(2) rateazione/regione/prov/mese rif:  in caso di pagamento in unica soluzione usare il 0101
(3) anno di riferimento: anno in cui si è sostenuto la spesa, nell’esempio 2021
(4) importi a debito versati: indicare il debito d’imposta 6000 €
(5) importi a credito compensati: non compilare
(6) TOTALE A: somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario non compilare
(7) TOTALE B: somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, Compilare visto che sono presenti importi a credito
(8) SALDO (A – B): indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B)
(9) codice ufficio: non compilare
(10) codice atto: non compilare

 

FAQ

FAQ 1: Chi può usufruire della cedolare secca?

La cedolare secca è disponibile per chi affitta immobili o locali commerciali in Italia, sia per proprietari che per inquilini. È una scelta vantaggiosa per entrambe le parti.

FAQ 2: Quali vantaggi offre la cedolare secca?

La cedolare secca elimina l’imposta di registro e l’imposta di bollo, semplifica le scadenze fiscali e offre una maggiore flessibilità. È una soluzione ideale per chi desidera ridurre il carico fiscale e semplificare la gestione delle tasse.

FAQ 3: Come calcolare l’acconto?

L’acconto della cedolare secca è calcolato come una percentuale dell’imposta dovuta per l’anno precedente. Per il 2021, questa percentuale è al 100%.

FAQ 4: Cosa succede se non si paga l’acconto?

Il mancato pagamento dell’acconto può comportare sanzioni fiscali. È importante rispettare le scadenze per evitare penalità.

FAQ 5: Posso tornare indietro dopo aver scelto la cedolare secca?

Sì, la cedolare secca è “compensabile”, il che significa che puoi tornare alle regole fiscali ordinarie in qualsiasi momento. Questa flessibilità è un vantaggio significativo.

Altri articoli correlati interessanti

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici