fatture

Fatturazione Elettronica per Associazioni Non Profit: Guida Completa

La Fatturazione Elettronica per le Associazioni Non Profit

Le associazioni non profit che emettono fatture sono tenute all’adozione della fatturazione elettronica. In questa guida, esploreremo a fondo il mondo della fatturazione elettronica per le associazioni non profit.

Cos’è la Fatturazione Elettronica Non Profit?

La fatturazione elettronica non profit implica la creazione di fatture utilizzando dispositivi come PC, tablet o smartphone, e l’elaborazione avviene tramite un software specifico che aderisce al formato XML, conforme alle normative stabilite dall’Agenzia delle Entrate. Non è più possibile compilare manualmente una fattura elettronica né utilizzare software generici come Word o Excel.

Come Emettere Fatture Elettroniche per le Associazioni Non Profit?

Le fatture elettroniche devono essere emesse entro un massimo di 10 giorni dalla data dell’operazione soggetta all’IVA. Tutte le fatture elettroniche delle associazioni non profit devono essere trasmesse tramite il Sistema di Interscambio (SDI) gestito dall’Agenzia delle Entrate. Questo sistema esegue automaticamente una serie di controlli fiscali sui dati presenti nelle fatture. I fornitori possono inviare una copia cartacea della fattura o una versione digitale (ad esempio, via e-mail), ma quest’ultima non ha alcun valore fiscale.

Conservazione delle Fatture Elettroniche

Tutte le fatture emesse e ricevute in formato elettronico devono essere conservate in appositi archivi per un periodo di 10 anni. Gli archivi devono soddisfare determinati requisiti specifici.

Chi Deve Utilizzare la Fatturazione Elettronica?

L’obbligo di adottare la fatturazione elettronica riguarda tutte le associazioni non profit che svolgono attività commerciali e dispongono di un numero di Partita IVA. Tuttavia, alcune associazioni beneficiano del regime agevolato previsto dalla Legge 398/1991 e sono escluse da questa obbligazione.

Associazioni Esentate dalla Fatturazione Elettronica

Sono esentati dall’emissione della fattura elettronica i soggetti fiscali che rientrano nel “regime di vantaggio” e nel “regime forfettario”. In ogni caso, anche questi soggetti riceveranno fatture elettroniche dai propri fornitori.

Obbligo di Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

L’obbligo di utilizzare la fatturazione elettronica nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in vigore dal 31 marzo 2015, rimane invariato. Tuttavia, le associazioni senza Partita IVA che operano in regime di convenzione o in base a accordi che non prevedono uno scambio commerciale emetteranno una nota di debito su supporto cartaceo. In ogni caso, tutte le associazioni devono adeguarsi se ricevono fatture elettroniche dai propri fornitori, comunicando il proprio “Codice destinatario” al Sistema di Interscambio o l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Conclusione

La fatturazione elettronica per le associazioni non profit è un aspetto cruciale da affrontare per essere conformi alle normative fiscali. Seguire le procedure e adottare gli strumenti adeguati è essenziale per evitare sanzioni e semplificare la gestione finanziaria dell’associazione. Non sottovalutate l’importanza di questo passaggio verso la digitalizzazione, poiché può comportare numerosi vantaggi per la vostra organizzazione non profit

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici