Concorsi

Concorso INPS per diplomati

Sta per arrivare l’opportunità tanto attesa per i diplomati: il concorso INPS con l’obiettivo di assumere ben 585  diplomati o laureati a tempo indeterminato. Inizialmente previsto per il 2023, il bando è stato spostato al 2024, come comunicato sui canali social dell’istituto. L’annuncio è stato fatto all’interno del Piano Triennale dei Fabbisogni di Personale 2022-2024, il quale prevede 13.000 assunzioni INPS entro il 2024. In questo articolo, esploreremo come presentare la domanda, i requisiti e le fasi di selezione, oltre a tante altre informazioni utili.

I posti disponibili

Saranno ben 585 i posti messi a disposizione per questo concorso. Questi posti rientrano nel programma di reclutamento dell’INPS per 585 unità di personale di area B.

I requisiti

Per partecipare al concorso INPS, è necessario soddisfare alcuni requisiti, tra cui:

  • Avere un diploma di scuola secondaria di secondo grado (maturità), ma anche i laureati possono partecipare con un punteggio aggiuntivo.
  • Avere cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. Anche i familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea possono partecipare se hanno diritto di soggiorno o di soggiorno permanente, così come i cittadini di Paesi terzi con permesso di soggiorno UE o status di rifugiato.
  • Non aver riportato condanne penali che impediscano l’impiego nella pubblica amministrazione.
  • Non essere stati destituiti o dispensati da una pubblica amministrazione per documenti falsi o irregolari.
  • Avere l’idoneità psico-fisica per svolgere il ruolo.
  • Non essere esclusi dall’elettorato politico attivo e avere pieni diritti civili e politici nel proprio Stato di appartenenza.

Le selezioni

Al momento non è ancora chiaro come si svolgeranno le selezioni, ma è sicuro che il concorso si baserà su valutazioni di titolo ed esami. Questo significa che, oltre alla valutazione dei curriculum, ci saranno prove d’esame. Le prove potrebbero comprendere una preselezione (quiz a risposta multipla), prove scritte su materie specifiche e una prova orale. È anche possibile che ci sia una prova scritta aggiuntiva alla preselezione.

È importante notare che le prove includeranno la valutazione delle competenze in lingua inglese e informatica, come previsto per tutti i concorsi delle amministrazioni centrali secondo le riforme dei concorsi pubblici.

Come si svolgeranno le prove

Le selezioni si terranno attraverso procedure informatiche, quindi i partecipanti riceveranno un tablet per le prove. Le selezioni potranno svolgersi in sedi decentrate in tutta Italia, secondo il nuovo regolamento per i concorsi pubblici. Tuttavia, tutti i dettagli saranno specificati nel bando ufficiale, quindi è importante attendere la sua uscita per ulteriori informazioni.

Come studiare per l’esame

Per prepararsi all’esame, è possibile utilizzare il manuale di preparazione alla prova preselettiva dei concorsi INPS 2023-2024. Poiché le materie della prova preselettiva sono già note, è possibile esercitarsi su test attitudinali e di logica, lingua inglese, competenze informatiche, cultura generale e i quiz ufficiali dei precedenti concorsi, che sono risolti e commentati. Acquistando il libro, si ottiene anche l’accesso a un software di simulazione per esercitarsi sui test e a un video corso di logica.

Lo stipendio

Per quanto riguarda lo stipendio, i dipendenti INPS di area B ricevono uno stipendio base che va da 1.700 a 1.900 euro lordi al mese. La retribuzione tabellare annua è stabilita dal CCNL Funzioni Centrali 2019-2021 e prevede stipendi tabellari annui di 19.951,14 euro (B1), 21.217,62 euro (B2) e 22.530,57 euro (B3) per gli enti pubblici non economici. Oltre allo stipendio tabellare, vengono aggiunte la tredicesima e le eventuali indennità spettanti.

Come fare domanda

Per presentare la domanda di partecipazione al concorso INPS, è necessario utilizzare la piattaforma inPA, il nuovo portale per il reclutamento nella Pubblica Amministrazione. Per presentare la domanda, è necessario possedere le credenziali SPID, CIE o CNS per l’accesso alla piattaforma. Inoltre, è consigliabile avere una casella di posta elettronica certificata (PEC) personale per ricevere comunicazioni relative al concorso.

Quando e dove uscirà il concorso?

Al momento, l’INPS non ha ancora comunicato la data di uscita del concorso, ma è certo che sarà entro il 2024. L’annuncio ufficiale sarà pubblicato nella sezione INPS concorsi del sito web dell’istituto e sulla piattaforma inPA.

La graduatoria

Una volta pubblicato, il concorso INPS avrà una graduatoria con validità di due anni. Saranno considerati idonei i candidati che si collocano entro il 20% dei posti disponibili nell’ultima posizione bandita. In caso di rinuncia o dimissioni entro sei mesi dall’assunzione, l’INPS potrà procedere allo scorrimento della graduatoria. Questo significa che chi è nella lista potrebbe ancora avere la possibilità di essere chiamato per l’assunzione.

Conclusione

In sintesi, il concorso INPS per diplomati offre un’opportunità unica per accedere a un impiego a tempo indeterminato in un’importante istituzione pubblica. Con un numero limitato di posti disponibili, è fondamentale prepararsi adeguatamente per le selezioni, tenendo conto dei requisiti e delle materie coinvolte. Non appena il bando sarà ufficialmente pubblicato, assicuratevi di presentare la vostra domanda in modo tempestivo per avere una chance di entrare a far parte dell’INPS.

Domande Frequenti (FAQ)

1. Chi può partecipare al concorso INPS per diplomati?

Chiunque abbia un diploma di scuola secondaria di secondo grado (maturità) può partecipare, ma anche i laureati possono partecipare con un punteggio aggiuntivo. È necessario avere la cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea.

2. Quali sono le fasi di selezione del concorso INPS?

Le fasi di selezione includono valutazioni di titolo ed esami. Ci potrebbe essere una prova preselettiva, prove scritte su materie specifiche e una prova orale. Inoltre, è richiesta la valutazione delle competenze in lingua inglese e informatica.

3. Qual è lo stipendio per i dipendenti INPS di area B?

Lo stipendio base varia da 1.700 a 1.900 euro lordi al mese, a cui si aggiungono la tredicesima e le eventuali indennità.

4. Come posso presentare la domanda per il concorso INPS?

La domanda va presentata attraverso la piattaforma inPA, utilizzando le credenziali SPID, CIE o CNS per l’accesso. È consigliabile avere una casella di posta elettronica certificata (PEC) personale per ricevere comunicazioni relative al concorso.

5. Qual è la durata di validità della graduatoria del concorso INPS?

La graduatoria avrà una validità di due anni a partire dalla data di approvazione. I candidati idonei saranno coloro che si collocano entro il 20% dei posti successivi all’ultimo di quelli banditi, e in caso di rinuncia o dimissioni entro sei mesi dall’assunzione, la graduatoria potrà essere nuovamente considerata per le assunzioni

Altri articoli interessanti

Codice Tributo 3918: cos’è e a cosa si riferisce?

CMP Bologna

Menù Mcdonald’s

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici