Bonus colonnine di ricarica per imprese e privati

Il mondo delle auto elettriche sta vivendo un momento di crescita straordinaria, e il governo italiano sta incentivando ulteriormente questa transizione ecologica attraverso l’introduzione di bonus per l’installazione di colonnine di ricarica. In questo articolo, esploreremo i dettagli del “doppio bonus” sulle colonnine di ricarica per le auto elettriche, mettendo in evidenza le differenze e gli importi disponibili per imprese e privati.

Il doppio bonus colonnine auto elettriche

Il “doppio bonus” sulle colonnine di ricarica per auto elettriche è un’iniziativa del governo italiano per sostenere la mobilità elettrica nel paese. Questo sostegno è suddiviso in due categorie: un bonus dedicato a imprese e professionisti e un secondo bonus rivolto ai cittadini.

Scadenze e fondi disponibili

Imprese e professionisti: Dal 10 al 30 novembre, le imprese e i professionisti potranno presentare domanda per il bonus colonnine. Il fondo messo a disposizione ammonta a 87,5 milioni di euro.

Privati e condomini: Dal 19 ottobre al 2 novembre, i privati e i condomini potranno richiedere il bonus colonnine per ottenere un contributo fino all’80% delle spese sostenute.

Bonus colonnine elettriche per imprese e professionisti


Obiettivo del bonus

L’obiettivo del governo italiano è incentivare la crescita della mobilità elettrica nel paese. Il bonus colonnine per imprese e professionisti mira a sostenere fino al 40% delle spese sostenute da aziende e studi per l’installazione di colonnine di ricarica.

Cosa copre il bonus

Il bonus copre il 40% delle spese ammissibili, che includono l’installazione di colonnine, impianti elettrici, opere edili e dispositivi per il monitoraggio.

Requisiti per il bonus

Per richiedere il bonus colonnine, le imprese devono soddisfare i seguenti requisiti:

Avere sede in Italia.
Essere attive e iscritte al Registro delle Imprese.
Non essere in situazione di difficoltà finanziaria.
Essere in regola con gli adempimenti fiscali.
Non essere sottoposte a procedure concorsuali o in situazioni di fallimento.
Non aver beneficiato di importi complessivi di aiuti de minimis superiori al previsto.
Non aver ricevuto o richiesto altri contributi pubblici per le stesse agevolazioni.

Procedura per l’accesso

A partire dal 26 ottobre, le imprese possono compilare la domanda per il bonus tramite la piattaforma Invitalia. La richiesta può essere inviata dal 10 novembre al 30 novembre 2023.

Bonus colonnine elettriche 2023 per privati

Il secondo bonus colonnine è rivolto ai privati e fa parte dell’ecobonus auto. Questo sostegno offre un contributo fino all’80% per coprire le spese di acquisto e installazione di infrastrutture di ricarica sostenute da utenti domestici.

Importo massimo

Il contributo può essere riconosciuto fino a un massimo di 1.500 euro per richiedente singolo e fino a 8.000 euro per i condomini. Le regole relative a questo bonus sono contenute nel decreto direttoriale del 2 ottobre 2023.

Requisiti per il bonus

Per accedere al bonus colonnine, i privati devono:

Avere almeno 18 anni.
Risiedere in Italia.
Utilizzare le infrastrutture per uso privato e non accessibili al pubblico.


Procedura per la richiesta

La richiesta del bonus per privati avviene tramite una procedura telematica che utilizza le credenziali SPID, CIE o CNS, oltre a una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) per le comunicazioni.

Scadenze per le richieste

Il bonus colonnine per privati può essere richiesto a partire dalle ore 12 del 19 ottobre 2023, con scadenza al 2 novembre 2023.

Conclusione

L’introduzione del “doppio bonus” sulle colonnine di ricarica per auto elettriche rappresenta un passo significativo verso la promozione della mobilità elettrica in Italia. Con diverse scadenze e requisiti per imprese e privati, questo sostegno contribuirà a facilitare l’installazione di colonnine di ricarica in tutto il paese.

FAQ


1. Chi può richiedere il bonus colonnine per imprese e professionisti?

Il bonus è aperto a imprese di qualsiasi dimensione e singoli professionisti con Partita IVA, purché soddisfino i requisiti previsti dalla normativa.


2. Quali spese sono coperte dal bonus per imprese?

Il bonus copre le spese relative all’acquisto e all’installazione di infrastrutture di ricarica, comprese le colonnine, gli impianti elettrici, le opere edili e i dispositivi di monitoraggio.


3. Quali sono i requisiti per i privati che desiderano richiedere il bonus colonnine?

I privati devono avere almeno 18 anni, risiedere in Italia e utilizzare le infrastrutture di ricarica per uso privato non accessibile al pubblico.


4. Come richiedere il bonus colonnine per privati?

La richiesta del bonus per privati avviene tramite una procedura telematica utilizzando le credenziali SPID, CIE o CNS e una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) per le comunicazioni.


5. Quali sono le scadenze per la richiesta dei bonus?

Le scadenze variano tra imprese e privati. Le imprese possono iniziare a compilare la domanda il 26 ottobre e inviarla dal 10 al 30 novembre.

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici