Investire

Modello di Crescita di Gordon (GGM)

Un’Analisi Dettagliata del Modello di Gordon e delle Sue Applicazioni

Il Modello di Crescita di Gordon, noto anche come Modello di Sconto sui Dividendi, rappresenta un metodo ampiamente utilizzato per valutare il prezzo delle azioni di una società. Questo modello si basa su una crescita costante e l’attualizzazione del valore dei dividendi futuri al presente. In questo articolo, esploreremo a fondo il Modello di Crescita di Gordon e le sue implicazioni.

Origini del Modello di Gordon

Il GGM fu sviluppato nel 1950 da Myron J. Gordon, un rinomato professore di finanza dell’Università di Toronto. La sua pubblicazione ufficiale risale al 1959. Questo modello rappresenta un’equazione finanziaria essenziale per determinare il valore di un’azione.

I Componenti Chiave del Modello

Per calcolare accuratamente il valore di un’azione utilizzando il Modello di Crescita di Gordon, è necessario comprendere tre elementi chiave:

Dividendo per Azione (D): Il dividendo distribuito per ogni azione della società.

Tasso di Rendimento (K): Il tasso di rendimento richiesto dagli investitori.

Tasso di Crescita dei Dividendi (G): La prevista crescita dei dividendi nel tempo.

Per applicare il modello, è necessario sottrarre il tasso di crescita dei dividendi (G) dal tasso di rendimento richiesto (K) e quindi dividere il risultato per il dividendo per azione (D). Questo calcolo fornisce un’approssimazione del valore di un’azione.

Il Modello di Sconto sui Dividendi

Il Modello di Crescita di Gordon è fondamentalmente un modello di sconto sui dividendi, che assume che la crescita di un’azienda sia costante. Si basa sulla teoria che il prezzo di un’azione dovrebbe riflettere il valore attualizzato dei dividendi futuri.

La Formula del Modello di Gordon

Poiché è difficile prevedere con precisione i dividendi futuri per ciascun anno, il Modello di Gordon fa l’ipotesi che il valore dei dividendi sia costante, con un leggero incremento rispetto all’anno precedente. La formula di base del modello è la seguente:

Vo= Div1/r-g

Dove:

Vo rappresenta il valore corrente dell’azione.
Div1 è il dividendo previsto per il primo anno.
r è il rendimento richiesto sulle azioni.
g è la crescita attesa dei dividendi.
Se il prezzo di mercato di un’azione è inferiore al valore ottenuto dalla formula del dividendo scontato, ciò suggerisce che l’azione è sottovalutata e potrebbe essere un buon acquisto. Al contrario, se il prezzo di mercato è superiore al valore calcolato, l’azione potrebbe essere sopravvalutata.

Importanza del Modello di Gordon

Questo modello è cruciale perché consente di valutare il valore di un’azione nelle attuali condizioni di mercato e di confrontare diverse aziende in settori diversi. È importante notare che il Modello di Crescita di Gordon è sensibile ai cambiamenti, e gli analisti spesso eseguono analisi di sensitività per esaminare come diverse ipotesi influenzano la valutazione. Inoltre, secondo questo modello, un’azione diventa più preziosa aumentando i dividendi, riducendo il tasso di rendimento richiesto o incrementando il tasso di crescita previsto dei dividendi.

Limitazioni del Modello

La principale limitazione del Modello di Gordon è l’assunzione di una crescita continua dei dividendi per azione. Questa assunzione non tiene conto dei cicli economici e delle difficoltà che le aziende possono affrontare. Pertanto, il modello è più adatto alle aziende con una crescita stabile dei dividendi.

Un’altra limitazione riguarda il rapporto tra il tasso di rendimento e il tasso di crescita utilizzati nel modello. Se il tasso di rendimento è inferiore al tasso di crescita dei dividendi, si verifica un valore negativo, rendendo il modello inapplicabile.

Ipotesi del Modello di Crescita di Gordon

Per semplificare il processo di valutazione, il Modello di Crescita di Gordon si basa su alcune ipotesi fondamentali:

La crescita dei dividendi è costante e il tasso di sconto rimane invariato nel tempo.

I dividendi rappresentano la misura appropriata della ricchezza degli azionisti.

Il tasso di sconto deve superare il tasso di crescita dei dividendi per mantenere la validità della formula.

Esempio Pratico del Modello di Gordon

Per illustrare come funziona il modello, consideriamo il seguente esempio:

Supponiamo di voler calcolare il valore attuale di un’azione che ha pagato un dividendo di 1 euro l’anno scorso, con una crescita costante del 2% dei dividendi e un rendimento richiesto del 6%.

Prima calcoliamo il dividendo per il prossimo anno:

Div1=1×(1+0,02)=1,02

Applicando la formula del Modello di Crescita di Gordon, otteniamo:

Vo= 1,02/(0,06-0,02) = 1,02/0.04=25,5

Quindi, se il prezzo di mercato dell’azione è inferiore a 25,5 euro, potrebbe essere considerata una buona opportunità di investimento, secondo la filosofia del valore.

Attenzione alle Limitazioni

Tieni presente che il Modello di Gordon ha alcune limitazioni importanti. Come accennato in precedenza, assume che la crescita dei dividendi sia costante, il che non è realistico per molte aziende che devono affrontare varie sfide economiche e cicli di mercato. Pertanto, il modello è più adatto per le società con una storia di crescita stabile dei dividendi.

Inoltre, il rapporto tra il tasso di rendimento richiesto e il tasso di crescita dei dividendi è fondamentale. Se il tasso di rendimento è inferiore al tasso di crescita dei dividendi, la formula genera un valore negativo, rendendo il modello inapplicabile.

Conclusioni

In conclusione, il Modello di Crescita di Gordon rappresenta uno strumento prezioso per gli investitori che cercano di valutare il valore di un’azione e identificare opportunità di investimento. Tuttavia, è essenziale comprendere le sue ipotesi e limitazioni.

Questo modello offre una solida base per valutare il prezzo di un’azione in base ai dividendi futuri, ma è importante considerare i cambiamenti nel panorama aziendale e di mercato. Gli investitori dovrebbero utilizzare il Modello di Gordon come parte di una valutazione più ampia e prendere in considerazione altre informazioni finanziarie e analitiche prima di prendere decisioni di investimento.

Speriamo che questa guida dettagliata sul Modello di Crescita di Gordon ti sia stata utile per comprenderne l’essenza e l’applicazione pratica. Continua a esplorare le opportunità di investimento con saggezza e consapevolezza delle complessità finanziarie. Buon investimento!

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici