Codice Tributo 3912

Codice Tributo 3912

Codice tributo 3912 IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA SU ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE ARTICOLO 13, C. 7, D.L. 201/2011 COMUNE

 

Il Codice Tributo 3912 è una chiave essenziale per il pagamento dell’Imposta Municipale Unica (IMU) sulla tua abitazione principale. In questo articolo, esploreremo cos’è il Codice Tributo 3912, quando e come utilizzarlo, e come compilare correttamente il modello F24 per soddisfare gli obblighi fiscali relativi alla tua prima casa.

Cos’è il Codice Tributo 3912?


Il Codice Tributo 3912 è uno dei codici utilizzati per il pagamento dell’IMU sulla tua abitazione principale, comunemente nota come “prima casa.” L’IMU è una delle principali imposte sulla proprietà immobiliare in Italia, ma la buona notizia è che la tua prima casa è generalmente esente da questa imposta, a meno che non rientri nella categoria degli immobili di lusso.

Quando si usa il Codice Tributo 3912?


È fondamentale usare il Codice Tributo 3912 in modo corretto, poiché esistono vari codici tributo IMU, ognuno specifico per una determinata situazione. In particolare, il Codice Tributo 3912 è destinato ai contribuenti che possiedono immobili di lusso che rientrano nelle seguenti categorie catastali:

A/1 – Abitazioni di tipo signorile;
A/8 – Abitazioni in ville;
A/7 – Castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici.


Come compilare il modello F24 con il Codice Tributo 3912


Una volta compreso quando utilizzare il Codice Tributo 3912, è essenziale sapere come compilare correttamente il modello F24 per effettuare il pagamento dell’IMU sulla tua abitazione principale. Ecco una guida passo dopo passo su come farlo:

Codice Ente/Codice Comune: Inserisci il codice catastale del Comune in cui si trova la tua abitazione. Puoi trovare questo codice sulla tabella pubblicata sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Ravvedimento: Se stai effettuando un pagamento di recupero, barrare la casella “Ravv.”

Acconto: Se il pagamento è un acconto, barrare la casella “Acc.”

Saldo: Barrare la casella “Saldo” se il pagamento si riferisce al saldo. Se effettui un pagamento in un’unica soluzione per acconto e saldo, barrare entrambe le caselle.

Numero Immobili: Indica il numero degli immobili oggetto del pagamento (massimo 3 cifre).

Anno di Riferimento: Indica l’anno d’imposta a cui si riferisce il pagamento. Se hai barrato la casella “Ravv.,” indica l’anno in cui l’imposta avrebbe dovuto essere versata.

Esempio di compilazione del modello F24 con il Codice Tributo 3912


Per rendere più chiara la procedura, ecco un esempio di compilazione del modello F24 utilizzando il Codice Tributo 3912:

Importo: 1.000,00 Euro;
Anno di imposta: 2023
Comune competente per l’imposta: Reggio Emilia;
Numero di rate prescelto: 2;
Pagamento della prima rata: 500,00 Euro;
Numero immobili: 1;
Pagamento in acconto;
Detrazione abitazione principale: 50,00 Euro.
Nell’esempio sopra riportato, dovresti compilare i seguenti campi:

Codice Ente/Codice Comune: H223 (come nell’esempio).
Ravvedimento: Barrare la casella se applicabile.
Acconto: Barrare la casella se si tratta di un acconto.
Saldo: Barrare la casella se si tratta del saldo.
Numero Immobili: Indicare il numero di immobili coinvolti.
Codice Tributo: Inserire 3912.
Rateazione/Mese Rif: Se il pagamento è rateale, inserire la rata e il numero di rate prescelto (ad esempio, 0102).
Anno di Riferimento: Indicare l’anno d’imposta (ad esempio, 2018).
Importi a Debito Versati: Indicare l’importo dovuto.
Importi a Credito Compensati: Non compilare se non sono presenti importi a credito.
Totale G: Sommare gli importi a debito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali.
Totale H: Sommare gli importi a credito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali (non compilare se non ci sono importi a credito).
Saldo (G-H): Calcolare il saldo (TOTALE G – TOTALE H).
Detrazione: Se hai diritto a detrazioni per l’abitazione principale, inserisci l’importo corrispondente.
Riepilogo dei Principali Codici Tributo IMU
Il mondo dei codici tributo IMU può risultare complesso, ma è essenziale utilizzare quello corretto per evitare errori di pagamento e la necessità di un “ravvedimento formale.” Ecco una tabella riassuntiva dei principali codici tributo IMU che troverai nel modello F24 per il versamento dell’IMU sugli immobili italiani:

CODICE TRIBUTO IMU DESCRIZIONE


3912 IMU – imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze – Comune
3913 IMU – imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale – Comune
3914 IMU – imposta municipale propria per i terreni – Comune
3915 IMU – imposta municipale propria per i terreni – Stato
3916 IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – Comune
3917 IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – Stato

3918 IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – Comune
3919 IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati – Stato
3925 IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – Stato
3930 IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – incremento Comune
3939 IMU – imposta municipale propria per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costrutrice a scopo di vendita – Stato
Ricorda che la scelta del codice tributo corretto dipende dalla natura e dalla destinazione dell’immobile. Scegliere il codice errato può comportare problemi fiscali, quindi assicurati di avere le informazioni giuste prima di procedere con il pagamento dell’IMU.

 

IMU le percentuali su cui calcolare il tributo

Per le prime abitazioni e relative pertinenze, il Comune ha facoltà di variare le aliquote da un minimo dello 0,86% della base imponibile a un massimo dello 1,06%. Le variazioni devono essere approvate entro il 31 ottobre di ogni anno, altrimenti per il pagamento di dicembre restano valide le aliquote deliberate per l’esercizio precedente

A cosa si riferisce il Codice Tributo 3912?

Al pagamento dell’ IMU  non sulla prima casa, ad eccezione degli immobili di lusso. Proprio per questo l’Agenzia delle Entrate ha costituto questo apposito codice.

Quando si versa il tributo 3912?

La prima rata va versata entro il 16 giugno di ogni ano e la seconda entro il 16 dicembre. 

 

Tabella dei codici catastali dove trovarla?

Puoi trovare qui la tabella dei codici catastali sul sito dell’ Agenzia Delle Entrate

 Tabella dei Codici Catastali dei Comuni.

Come si versa il tributo 3912?

Per mezzo del servizio presente nell’area riservata del soggetto passivo IVA presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate Modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario (nel caso di utilizzo di crediti in compensazione di cui alla risoluzione n. 110/E del 31/12/2019, oppure in caso di modello F24 a saldo zero, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel; negli altri casi, il modello F24 può essere presentato anche mediante i servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e altri prestatori di servizi di pagamento convenzionati con l’Agenzia delle Entrate).

Sezione modello F24 da compilare: IMU e altri Tributi Locali

In sintesi, il Codice Tributo 3912 è cruciale per chi deve pagare l’IMU sulla propria abitazione principale di lusso. Compilare il modello F24 correttamente è essenziale per evitare sanzioni e complicazioni fiscali. Segui le istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate e assicurati di utilizzare il codice tributo appropriato in base alla tua situazione.

Per ulteriori dettagli e assistenza nella compilazione del modello F24, ti consigliamo di rivolgerti a un commercialista o a un esperto fiscale. Mantenere la conformità fiscale è fondamentale per garantire la tranquillità riguardo alla tua abitazione principale e alle relative pertinenze.

Il codice tributo 3912 si riferisce al versamento dell’IMU, la tassa sull’abitazione principale.

L’IMU è l’imposta Municipale Unica, che entra in vigore in Italia nel 2012, in anticipo rispetto alle previsioni. Sostituisce l’ ICI, Imposta Comunale sugli Immobili, che dal 2008 non era più dovuta sulle prime case e relative pertinenze. Al contrario, con l’IMU tornano ad essere tassate anche queste ultime, sebbene in misura inferiore rispetto alle seconde abitazioni.

Si decide di distinguere tra il gettito in favore dello Stato e quello in favore del Comune su cui insiste l’immobile

 

Come compilare il modulo F24 tributo 3912

I passaggi da seguire sono:

Indicare il numero di immobili nella casella;
Nel campo “anno di riferimento” è necessario indicare l’anno d’imposta a cui fa riferimento il versamento. Nel caso si tratta di un ravvedimento, indicare l’anno in cui l’imposta sarebbe dovuta essere stata regolarmente versata.

Importo: 1000 Euro
Anno di imposta: 2022
Comune competente per l’imposta : Modena
Numero rate 2
Numero immobili: 1
Pagamento  rata di 500
Detrazione abitazione principale: 50,00 Euro

.

SEZIONE IMU ED ALTRI TRIBUTI LOCALI Id Operazione  
codice ente/
Ravv
Imm
Acc
Saldo
num
codice tributo
rateazione/
anno di
importi a debito
 
importi a credito SALDO (G – H)
codice comune var immob mese rif. riferimento versati compensati
(1) F257 (2)   (3)   (4) X (5)   (6) 1 (7) 3912 (8)   (9) 2022 (10) 500,00 (11)  
                         
                         
                         
Detrazione TOTALE  G (12)   H (13)   (14)  
(15) 50  
                                         

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice ente/codice comune: Codice comune (Tabella dei Codici Catastali dei Comuni), nell’esempio F257
(2) ravv.: barrare la casella in caso di ravvedimento
(3) immob. variati: barrare se sono intervenute variazioni per uno o più immobili che richiedono la presentazione della dichiarazione di variazione
(4) acc.: barrare la casella se il pagamento si riferisce all’acconto
(5) saldo: barrare la casella se il pagamento si riferisce al saldo. Se il pagamento è effettuato in un unica soluzione barrare entrambe le caselle
(6) numero immobili: indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre), nell’esempio 1
(7) codice tributo: indicare 3912
(8) rateazione/mese rif: non compilare
(9) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2021
(10) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 500
(11) importi a credito compensati: non compilare
(12) TOTALE G: somma degli importi a debito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali
(13) TOTALE H: somma degli importi a credito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali, non compilare se non sono presenti importi a credito
(14) SALDO (G-H): indicare il saldo (TOTALE G – TOTALE H)
(15) detrazione: detrazione per abitazione principale esempio 50,00

Altri articoli correlati interessanti

Codice Tributo 3958

Codice Tributo 3959

Codice Tributo 3960

Codice Tributo 3962

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici