Codice Tributo 3962

Codice tributo 3962 TASI  TRIBUTO PER SERVIZI INDIVISIBILI -ART.1.C.639-L.N.147/2013 E SUCCESSIVE MODIFICHE INTERESSI.

 

La TASI, Tassa sui Servizi Indivisibili, è una componente fondamentale del sistema di imposizione fiscale sugli immobili.
L’ imposta può essere pagata sia dai proprietari, che dagli inquilini.
Per la TASI i codici tributo da utilizzare dipendono dal tipo di immobile su cui si paga l’imposta.
Il codice tributo da utilizzare per la TASI, in particolare, varia dal 3962 al 3963 a seconda del tipo di immobile considerato e del tipo di pagamento da effettuare imposta, interessi o sanzioni.

I codici tributo che si riferiscono alla TASI sono: 3958, 3959, 3960, 3961, 3962 e 3963
Al fine di inserire il corretto codice tributo TASI puoi fare riferimento alla seguente tabella:

Ottimizza il Versamento del Tributo TASI: Codici Tributo e Procedure


Se sei un proprietario di immobile in Italia, è fondamentale comprendere i dettagli del versamento del tributo per i servizi indivisibili, noto come TASI (Tributo per i Servizi Indivisibili). In questo articolo, ti guideremo attraverso i codici tributo rilevanti e le procedure essenziali per assicurarti che il processo di pagamento sia fluido e senza intoppi.

I Codici Tributo TASI


Per semplificare il versamento del tributo TASI, sono stati istituiti diversi codici tributo, ognuno corrispondente a una specifica categoria di immobile. Ecco una panoramica dei codici tributo chiave:

Codice Tributo “3958”
Il codice tributo “3958” è associato al tributo per i servizi indivisibili sulla tua abitazione principale e relative pertinenze. Questo tributo è disciplinato dall’articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, e le sue successive modificazioni. Assicurati di utilizzare questo codice quando versi il tributo per la tua residenza principale.

Codice Tributo “3959”
Se possiedi fabbricati rurali ad uso strumentale, il codice tributo “3959” è quello che devi considerare. Questo tributo copre i servizi indivisibili correlati a tali tipologie di immobili. Assicurati di fare riferimento all’articolo 1, comma 639, della legge n. 147/2013 e le sue modifiche quando effettui il pagamento.

Codice Tributo “3960”
Il codice tributo “3960” è destinato ai proprietari di aree fabbricabili. Se possiedi terreni su cui potrebbero essere costruiti immobili, dovrai utilizzare questo codice per il versamento dei servizi indivisibili relativi a tali aree. Ricorda di seguire le disposizioni dell’articolo 1, comma 639, della legge n. 147/2013 e le successive modifiche.

Codice Tributo “3961”
Nel caso tu sia proprietario di altri tipi di fabbricati diversi dall’abitazione principale o dai fabbricati rurali strumentali, il codice tributo “3961” è quello che fa al caso tuo. Utilizza questo codice per versare il tributo sui servizi indivisibili associati a tali immobili, secondo quanto stabilito dall’articolo 1, comma 639, della legge n. 147/2013 e le sue modifiche.

Versamento in Caso di Ravvedimento


Nel caso in cui tu abbia commesso degli errori o delle omissioni nel versamento del tributo TASI, è importante essere consapevoli delle sanzioni e degli interessi applicabili. In caso di necessità di ravvedimento, tieni presente che le sanzioni e gli interessi vanno versati insieme all’imposta. Questo è un passo cruciale per evitare ulteriori problemi finanziari.

Versamenti Correlati all’Attività di Controllo


I codici tributo TASI non sono utilizzati solo per il pagamento del tributo stesso, ma possono anche essere applicati per i tributi dovuti a seguito dell’attività di controllo da parte delle autorità competenti. Questo rende i codici tributo TASI uno strumento versatile per gestire le tue responsabilità fiscali in varie circostanze.

Codici Tributo per Sanzioni e Interessi


Nel caso in cui ti trovi nella situazione di dover versare sanzioni e interessi a seguito di un’attività di controllo, sono stati creati codici tributo specifici per questa finalità. Utilizza il codice tributo “3962” per versare gli interessi dovuti e il codice tributo “3963” per le sanzioni. Questi codici ti aiuteranno a garantire un pagamento accurato e mirato.

 

Quando si versa il tributo 3962?

La rata si paga solitamente a giugno, e corrisponde alla prima rata in acconto ma spesso vengono proposte delle proroghe anche nei mesi dopo. La TASI si paga insieme all’IMU, l’imposta sugli immobili, e viene versata in due rate giugno per l’acconto e  il saldo a dicembre. La TASI è di competenza degli enti locali, mentre l’IMU riguarda Stato e Comuni.

L’importo da versare per la Tasi è uguale in tutti i comuni Italiani?

No ciascun Comune d’Italia stabilisce una propria aliquota, oltre una già fissata valida per tutti i Comuni, e formulare un elenco dettagliato di tutti questi servizi offerti ai cittadini e specificare i costi che sono coperti da questa imposta comunale.

Tra questi servizi offerti non solo al singolo cittadino, ma alla collettività intera rientrano:

Luci pubbliche.

Controllo e vigilanza.

Pulizia e conservazione delle aree verdi della città.

Spese per strutture e impianti atti al miglioramento urbanistico.

Eventuali riparazione e conservazione dell’integrità delle strade.

Mantenimento della vigilanza urbana.

Controllo dei servizi burocratici dediti ai cittadini Non potendo determinare il consumo per ogni singolo cittadino, in modo preciso, ed essendo servizi rivolti all’intera collettività le spese si dividono tra tutti i cittadini di ogni Comune.

Ci sono immobili esenti dalla Tasi?

Il Comune può stabilire che, per alcuni immobili, si sia esenti o si usufruisca di sconti sul pagamento della Tasi.
Tra i beni immobili per i quali si è esenti dalla Tasi ci sono le abitazioni principali, eccetto quelle di lusso rientranti in determinate categorie catastali. Inoltre, si è esenti per i beni immobili abitati anche solo per alcuni mesi all’anno perché per i restanti mesi si vive all’estero.

Tabella dei codici catastali dove trovarla?

Puoi trovare qui la tabella dei codici catastali sul sito dell’ Agenzia Delle Entrate

 Tabella dei Codici Catastali dei Comuni.

Come si versa il tributo 3962?

Tramite il modello F24 Pagabile con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure attraverso l’home banking del proprio istituto di credito) oppure tramite intermediario abilitato. I non titolari di partita IVA potranno effettuare il versamento  tramite il modello F24 cartaceo presso Banche, Poste Italiane e agenti della riscossione purché non utilizzino crediti tributari o contributivi in compensazione,

Sezione modello F24 da compilare: Imu e altri Tributi Locali

 

 

Come compilare il modulo F24 tributo 3962

Modalità di Versamento con Modello F24 EP
Per rendere il processo di versamento ancora più agevole, puoi utilizzare il modello F24 EP. Questo modello è stato progettato appositamente per il versamento del tributo TASI e delle somme correlate. Assicurati di indicare correttamente i codici tributo pertinenti nel modello per garantire che il pagamento venga correttamente attribuito.

In conclusione, il versamento del tributo TASI richiede una comprensione chiara dei codici tributo pertinenti e delle procedure di pagamento. Assicurati di utilizzare i codici corretti in base alla tipologia di immobile di cui sei proprietario e segui le linee guida legislative appropriate. Questo ti aiuterà a evitare sanzioni e problemi futuri legati al pagamento.

Importo: 1.800,00 Euro
Anno di imposta: 2023
Comune competente per l’imposta : Modena
Numero immobili: 1
Pagamento in acconto
Detrazione abitazione principale: 50,00 Euro

.

SEZIONE IMU ED ALTRI TRIBUTI LOCALI Id Operazione  
codice ente/
Ravv
Imm
Acc
Saldo
num
codice tributo
rateazione/
anno di
importi a debito
 
importi a credito SALDO (G – H)
codice comune var immob mese rif. riferimento versati compensati
(1) F257 (2)   (3)   (4) X (5)   (6) 1 (7) 3962 (8)   (9) 2023 (10) 1.800,00 (11)  
                         
                         
                         
Detrazione TOTALE  G (12)   H (13)   (14)  
(15) 50  
                                         

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice ente/codice comune: Codice comune (Tabella dei Codici Catastali dei Comuni), nell’esempio F257
(2) ravv.: barrare la casella in caso di ravvedimento
(3) immob. variati: barrare se sono intervenute variazioni per uno o piu’ immobili che richiedono la presentazione della dichiarazione di variazione
(4) acc.: barrare la casella se il pagamento si riferisce all’acconto
(5) saldo: barrare la casella se il pagamento si riferisce al saldo. Se il pagamento e’ effettuato in un unica soluzione barrare entrambe le caselle
(6) numero immobili: indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre), nell’esempio 1
(7) codice tributo: indicare 3962
(8) rateazione/mese rif: non compilare
(9) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2023
(10) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 2.000,00
(11) importi a credito compensati: non compilare
(12) TOTALE G: somma degli importi a debito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali
(13) TOTALE H: somma degli importi a credito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali, non compilare se non sono presenti importi a credito
(14) SALDO (G-H): indicare il saldo (TOTALE G – TOTALE H)
(15) detrazione: detrazione per abitazione principale esempio 50,00

Altri articoli correlati interessanti

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici

Privacy Policy Cookie Policy