Che cos’è il Codice Tributo 4045?

ll codice tributo 4045 : imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – art. 19, c. 13, DL. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif.   Acconto seconda rata o acconto in un’ unica soluzione 

il contribuente deve utilizzare per il versamento dell’acconto prima rata dell’imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati da persone fisiche residenti nel territorio dello stato. Con il decreto legge n.201 del 2011 è stata introdotta un’imposta sugli immobili detenuti all’estero da persone fisiche residenti in Italia. Quanto al criterio della residenza, il riferimento normativo resta al T.U.I.R., laddove una persona fisica viene considerata fiscalmente residente sul nostro territorio nazionale, nel caso in cui nell’anno solare vi trascorra almeno la maggioranza dei giorni, ovvero 183 giorni su 365, 184 su 36


Il Codice Tributo 4045 è fondamentale per i contribuenti italiani che devono effettuare il pagamento dell’Imposta sugli Immobili all’Estero (IVIE). Questa imposta riguarda tutti gli immobili situati all’estero, indipendentemente dalla loro destinazione, di proprietà di persone fisiche residenti in Italia.

Cosa significa IVIE?


L’Imposta sul Valore degli Immobili Esteri (IVIE) è stata introdotta con il Decreto Legge n. 201 del 2011 ed è applicata alle persone fisiche che risiedono in Italia ma possiedono immobili situati all’estero. L’aliquota dell’IVIE è del 0,76% per le seconde case e dello 0,40% per le prime abitazioni. Per stabilire la residenza, si fa riferimento al T.U.I.R., che considera fiscalmente residente in Italia chi vi trascorre la maggioranza del tempo nell’anno solare (almeno 183 giorni su 365, o 184 su 366 negli anni bisestili).

Come si calcola l’aliquota IVIE?


L’aliquota IVIE si applica al valore imponibile dell’immobile, che corrisponde al costo di acquisto, o in mancanza di questo, al valore commerciale dell’immobile nel luogo in cui si trova. Per gli stati dell’Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo, il valore catastale dell’immobile viene utilizzato come riferimento. Nel caso in cui il valore dell’IVIE sia pari o inferiore a 200 euro, l’imposta non è dovuta. Se l’importo supera questa soglia, si deve considerare sia la quota di possesso dell’immobile nel corso dell’anno, sia le imposte patrimoniali già pagate nello stato estero. La differenza tra l’IVIE dovuta e l’importo già pagato determinerà la somma da versare in Italia.

Utilizzo del Codice Tributo 4045 per il Versamento


Il Codice Tributo 4045 è essenziale per effettuare il versamento dell’IVIE. Per procedere con il pagamento, il contribuente deve compilare il modello F24 nella sezione “Erario”. Nella sezione “Importi a Credito Versati”, si indicano le somme già versate all’Erario estero a titolo di imposte patrimoniali. Nella sezione “Importi a Debito Versati”, si inserisce l’importo dell’IVIE da pagare in Italia. Alla fine del modulo F24, si otterrà la posizione netta del contribuente in relazione all’IVIE.

Conclusioni
In conclusione, il Codice Tributo 4045 è uno strumento fondamentale per il pagamento dell’Imposta sugli Immobili all’Estero da parte dei contribuenti italiani. Per garantire la corretta applicazione di questa imposta e l’adempimento degli obblighi fiscali, è consigliabile consultare un esperto fiscale o un commercialista. Assicurarsi di utilizzare il codice tributo appropriato e di rispettare tutte le disposizioni normative è cruciale per evitare sanzioni o problemi con le autorità fiscali.

 

A chi è rivolta l’IVIE?

 Ai Dipendenti, pensionati, persone fisiche non titolari di partita Iva, collaboratori coordinati e continuativi, lavoratori occasionali
Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.
Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali

Quando si versa l’ acconto IVIE?

Entro il 30 giugno la prima rata; mensilmente se si sceglie di pagare a rate.

 

Codice Tributo 4045 ravvedimento operoso 

E’ possibile calcolare il ravvedimento operoso utilizzando i seguenti codici

codice tributo 1989 -Interessi sul ravvedimento – Irpef
Codice tributo 4045  Imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato  Acconto seconda rata o acconto in un’unica soluzione.
Codice tributo 8908  Sanzione pecuniaria altre II.DD.

Come si versa il codice tributo 4045?

Tramite il modello F24 Pagabile con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure attraverso l’home banking del proprio istituto di credito) oppure tramite intermediario abilitato. I non titolari di partita IVA potranno effettuare il versamento  tramite il modello F24 cartaceo presso Banche, Poste Italiane e agenti della riscossione purché non utilizzino crediti tributari o contributivi in compensazione,

Sezione modello F24 da compilare: ERARIO

 

 

Come compilare il modulo F24 codice tributo 4045

L’importo a debito può essere versato in forma rateale
Riferimento Normativo: DECRETO LEGGE 201 del 06/12/2011 Art. 19 Comma 18

Importo: 4.000,00 Euro
Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento: 2023
Numero di rate prescelto: 4
Pagamento della prima rata di: 1.000 Euro

.

SEZIONE ERARIO
IMPOSTE DIRETTE – IVA
RITENUTE ALLA FONTE
ALTRI TRIBUTI E INTERESSI
codice tributo   rateazione/regione/
prov./mese rif.
  anno di
riferimento
  importi a debito
versati
  importi a credito
compensati
  SALDO (A – B)
(1) 4045 (2)                0104   (3) 2023 (4) 1.000 (5)  
             
             
             
             
             
codice ufficio   codice atto             TOTALE    A (6)   B (7)   (8)  
(9)     (10)    

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice tributo: indicare 4045
(2) rateazione/regione/prov/mese rif: rata che si paga (due cifre) e numero di rate prescelto (due cifre), nell’esempio 0104
  N.B.: in caso di pagamento in unica soluzione indicare 0101
(3) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2023
(4) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 2.000 €
(5) importi a credito compensati: non compilare
(6) TOTALE A: somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario
(7) TOTALE B: somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, non compilare se non sono presenti importi a credito
(8) SALDO (A – B): indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B)
(9) codice ufficio: non compilare
(10) codice atto: non compilare

Altri articoli correlati interessanti

Codice Tributo 4044

Codice Tributo 4043

Codice Tributo 4041

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici