Mutuo

Cos’è la Surroga del Mutuo?


La surroga del mutuo è il meccanismo mediante il quale trasferisci senza spese il mutuo a un’altra banca che ti propone condizioni più convenienti. Pertanto, non ci sono costi con la banca con cui hai originariamente stipulato il mutuo, né penali: con la surroga, trasferisci il mutuo senza estinguerlo, quindi la banca non può richiedere una penale per l’estinzione anticipata. D’altra parte, non ci sono costi con la banca in cui trasferisci il mutuo per commissioni, istruttoria della pratica, perizia, accertamenti catastali, notaio o altro, ad eccezione della tassa per l’iscrizione della surroga del mutuo nei registri immobiliari.

Come accennato, la surroga del mutuo è priva di spese, ma anche priva di vincoli: infatti, la vecchia banca non può opporsi al trasferimento del mutuo.

Con la surroga del mutuo, puoi modificare la durata e quindi la rata mensile, il tipo di tasso e lo spread applicato, ma non l’importo finanziato, o meglio, il debito residuo da pagare sul finanziamento in corso.

La Surroga del Mutuo che carattertistiche deve avere?

La surroga deve essere:

Comoda

Cambia il mutuo in base alle tue esigenze e alla convenienza dei tassi d’interesse.

Gratuita

Non paghi alcun costo, né alla nuova né alla vecchia banca.

Libera

La vecchia banca non può opporsi se decidi di trasferire il mutuo.

Veloce

È attiva entro poche settimane dalla tua richiesta.

Hai già ottenuto un mutuo per l’acquisto o la ristrutturazione della tua casa, ma vorresti cambiarlo per avere una rata mensile più bassa?

Oppure preferiresti passare da un tasso fisso a un tasso variabile?

Tutto questo è possibile attraverso la surroga del mutuo (o portabilità del mutuo).

 

Quando Fare la Surroga del Mutuo? Quando Conviene?


In generale, conviene effettuare la surroga del mutuo quando i tassi di interesse sono più bassi. Con il tipo di piano di ammortamento più diffuso in Italia per i mutui, noto come “alla francese”, la surroga conviene quando il mutuo è ancora “giovane”, ossia se mancano diversi anni alla sua estinzione, ma non se manca poco.

Questo perché nell’ammortamento alla francese, la rata mensile, costante per tutta la durata del mutuo, varia nella sua composizione: la quota di capitale cresce nel tempo, mentre la quota degli interessi cala progressivamente man mano che il capitale viene rimborsato. Pertanto, è soprattutto all’inizio del mutuo che, con la tua rata mensile, paghi gli interessi sul finanziamento.

Dopo quanto tempo è possibile richiedere la surroga?

Esiste un intervallo minimo dalla stipula del contratto di mutuo?

No, la legge non prevede un vincolo temporale per richiedere la surroga del mutuo e ogni banca, nel valutare una richiesta, si attiene alle proprie modalità.

La surroga del mutuo non va confusa con la sostituzione o con la rinegoziazione del mutuo. Con la rinegoziazione, puoi ridefinire con la tua banca condizioni più favorevoli per il mutuo in corso, modificando di conseguenza il contratto, tutto ciò senza spese.

Con la sostituzione, invece, estingui il mutuo con la tua banca e ne accendi uno nuovo presso un’altra banca: in questo caso, devi sostenere sia i vari costi legati alla stipula del nuovo mutuo che la penale per l’estinzione anticipata del vecchio mutuo (se lo hai stipulato prima del 2 febbraio 2007). A differenza della surroga e della rinegoziazione del mutuo, con la sostituzione puoi anche richiedere un finanziamento maggiore rispetto al debito residuo del vecchio mutuo.

 

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici