Codice tributo 2005

Codice Tributo 2005 ADDIZIONALE ALL’IRES – ART. 31, C.3, D.L. 185/2008 – ACCONTO SECONDA RATA O ACCONTO IN UNICA SOLUZIONE


Il Codice Tributo 2005 rappresenta il codice fiscale da utilizzare quando si effettua il versamento della seconda rata di acconto per l’Imposta sul Reddito delle Società (IRES) o per il pagamento dell’acconto IRES in un’unica soluzione. In questa guida, esploreremo i dettagli di queste operazioni fiscali. L’IRES riguarda l’imposta sui redditi generati dalle persone giuridiche, principalmente società per azioni e a responsabilità limitata.

Calcolo dell’Acconto IRES


Il contribuente è tenuto a versare una percentuale dell’imposta pagata per l’esercizio precedente a titolo di acconto. Ad esempio, per l’anno 2016, tale percentuale è stabilita al 100%. Nel precedente esercizio era del 101,50%. Pertanto, la prima cosa da fare è verificare il rigo RN17 dell’ultima dichiarazione del Modello Unico per ottenere l’importo netto versato all’Erario a titolo di IRES. Successivamente, si applica la percentuale richiesta per l’acconto. Se l’importo risultante è pari o superiore a 257,52 euro, il contribuente può scegliere di rateizzare il pagamento in due soluzioni. Il primo versamento, corrispondente al 40% dell’importo dovuto, è richiesto entro il 16 giugno. Il secondo versamento, pari al restante 60%, deve essere effettuato entro il 30 novembre dell’anno di riferimento.

Versamento in un’unica soluzione


La scadenza del 30 novembre è mantenuta anche per coloro che non possono usufruire della rateizzazione e devono quindi pagare l’intero importo dovuto in un’unica soluzione. Per quanto riguarda il saldo, questo deve essere versato entro il sedicesimo giorno del sesto mese successivo alla fine dell’esercizio. Ad esempio, se l’esercizio si conclude il 31 dicembre, la scadenza sarà il 16 giugno dell’anno successivo. La stessa scadenza si applica ad altre importanti scadenze fiscali, come l’acconto della prima rata e il saldo dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (Irpef).

Utilizzo del Codice Tributo 2005


Il Codice Tributo 2005 deve essere utilizzato specificamente per il versamento della seconda rata dell’acconto IRES entro la scadenza di novembre, o per il pagamento dell’acconto in un’unica soluzione. Questo codice identifica in modo univoco l’operazione fiscale in questione.

Aliquota IRES


L’aliquota IRES è unica e ammonta al 27,50% del reddito dichiarato, a differenza dell’Irpef, che prevede aliquote progressive in base alle fasce di reddito.

 

 

Il codice tributo 2005 è stato istituto dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione numero 76/E del 27 maggio 2005 e deve essere utilizzato da tutti i contribuenti tenuti a versare la seconda rata dell’acconto addizionale Ires.

Il DL Fiscale numero 124 del 2019, e in particolare l’articolo 58, ha cambiato le quote dei versamenti in acconto delle imposte per i soggetti ISA.

Le conseguenze delle novità sono tre:

A partire dal 2020 le rate di acconto saranno del 50% su un totale pari al 90% dell’imposta dichiarata.
I soggetti Ires, società di capitali, enti commerciali e non commerciali, nel modello F24 devono indicare la sequenza di cifre identificativa del versamento associata all’anno di riferimento e agli importi da versare.

Esempio pratico


Supponiamo che una società per azioni (spa) dichiari un reddito di 10.000 euro nell’anno X. L’imposta da versare sarà quindi di 2.750 euro, calcolata applicando l’aliquota del 27,50%. In questo caso, l’acconto per l’esercizio X+1 sarà pari a 2.750 euro. Il contribuente può scegliere di rateizzare il pagamento in due soluzioni. Tuttavia, se opta per un versamento in un’unica soluzione entro il 30 novembre, dovrà pagare l’intero importo di 2.750 euro utilizzando il Codice Tributo 2005. Nel caso di rateizzazione, il contribuente dovrà versare il 60% del dovuto, ovvero 1.650 euro, entro il 30 novembre, avendo già versato una prima rata di 1.100 euro entro il 16 giugno come indicato.

 

Il Codice Tributo 2005 è compensabile?

Si. 

Ires è rateizzabile?

L’IRES si può rateizzare, in un numero di rate da stabilire da parte del contribuente. All’interno del modello F24 è possibile indicare il numero della rata che si sta pagando.
Facciamo un esempio:

il contribuente desidera pagare la rata di 2.000 euro corrispondente alla seconda rata dell’acconto IRES in 5 rate da 400 euro l’una. La prima rata alla voce “rateizzazione” sarà pagata indicando 0105:  prima rata di cinque.
E così via per le seguenti rate. In questo caso occorre utilizzare il Codice Tributo 2001

Per riassumere:

In caso di pagamento a rate, i codici tributo da usare sono i seguenti:

Codice tributo 2001, l’acconto IRES;

Codice tributo 2002, acconto seconda rata o Saldo in un’unica soluzione  IRES;

Codice tributo 2003, saldo IRES.

Codice tributo 2004 addizionale IRES acconto prima rata

 

Si può utilizzare il ravvedimento operoso per il tributo 2005?

Si.  Se sei interessato a calcolare quanto è dovuto all’ Agenzia delle Entrate per  metterti in regola con un pagamento tardivo sia per quanto riguarda le sanzioni che gli interessi puoi utilizzare in nostro calcolatore del ravvedimento operoso on line.

 

Come si versa il tributo 2005?

Per mezzo del servizio presente nell’area riservata del soggetto passivo IVA presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate Modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario (nel caso di utilizzo di crediti in compensazione di cui alla risoluzione n. 110/E del 31/12/2019, oppure in caso di modello F24 a saldo zero, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel; negli altri casi, il modello F24 può essere presentato anche mediante i servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e altri prestatori di servizi di pagamento convenzionati con l’Agenzia delle Entrate).

Bullnbear 

 

Come compilare il modulo F24 codice tributo 2005

 

Importo: 6.000,00 Euro
Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento: 2023

.

SEZIONE ERARIO
IMPOSTE DIRETTE – IVA
RITENUTE ALLA FONTE
ALTRI TRIBUTI E INTERESSI
codice tributo   rateazione/regione/
prov./mese rif.
  anno di
riferimento
  importi a debito
versati
  importi a credito
compensati
  SALDO (A – B)
(1) 2005 (2)              (3) 2023 (4) 6000 (5)  
             
             
             
             
             
codice ufficio   codice atto             TOTALE    A (6)   B (7)   (8)  
(9)     (10)    

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice tributo: indicare 2005
(2) rateazione/regione/prov/mese rif: non compilabile
(3) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2023
(4) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 6.000,00
(5) importi a credito compensati: non compilare
(6) TOTALE A: somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario
(7) TOTALE B: somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, non compilare se non sono presenti importi a credito
(8) SALDO (A – B): indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B)
(9) codice ufficio: non compilare
(10) codice atto: non compilare

Con questa guida, speriamo di aver fornito una chiara spiegazione sul Codice Tributo 2005, i versamenti e la rateizzazione dell’acconto IRES. Ricordate di adempiere alle scadenze fiscali e di utilizzare correttamente il codice tributo appropriato per evitare sanzioni e complicazioni.

Altri articoli correlati interessanti

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 

 

 

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici