Codice tributo 5218

Codice Tributo 5218 PRELIEVO ERARIALE UNICO DA ACCERTAMENTO ALTRE VIOLAZIONI -SANZIONE  ART.39  QUINQUIES,C.1,D.L. 269/2003  RIS N. 42/E DEL 26/05/2010

Sezione modello F24 da compilare: ACCISE / MONOPOLI ED ALTRI VERSAMENTI NON AMMESSI IN COMPENSAZIONE

codici tributo per giochi, scommesse sportive e le somme dovute a tiolo di sanzione

Con due risoluzioni – la n. 41/E e la n. 42/E, del 26 maggio 2010 – l’agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo dedicati rispettivamente: al versamento delle somme dovute dai titolari delle concessioni rilasciate con le gare esperite da Aams a seguito della pubblicazione del decreto “Bersani” nel 2006 e al versamento delle sanzioni da parte del concessionario di rete degli apparecchi da intrattenimento, che ha violato le norme in materia di pagamento dell’unica imposta dovuta sulle somme giocate.

i codici tributo  5124 e 5126, i titolari di concessione di giochi pubblici si devono utilizzare per versare gli interessi maturati per aver pagato con ritardo il canone di concessione, le vincite non riscosse e i rimborsi non richiesti entro i termini di regolamento di gioco.

Come sanzionare e regolarizzare le violazioni fiscali dei concessionari di rete degli apparecchi da intrattenimento

I concessionari di rete degli apparecchi da intrattenimento che hanno violato le norme di pagamento delle imposte dovute sulle somme giocate possono incappare in sanzioni. Tuttavia, esiste la possibilità di regolarizzare la propria posizione con il Fisco mediante l’utilizzo del modello F24 Accise e l’impiego di due nuovi codici, istituiti con la risoluzione n. 42/E del 26 maggio. Questi codici, riportati nei campi appositi della delega di versamento, consentono di “qualificare” gli importi.

La sanzione per accertamenti sul preu “nazionale”

Nel caso in cui la sanzione sia stata comminata a seguito di accertamenti riguardanti omissioni o errori nel versamento del preu “nazionale”, il codice corretto da utilizzare per il pagamento è il 5218. Grazie a questo codice, il concessionario di rete potrà sistemare i conti con l’Erario.

La sanzione per accertamenti sulla Regione siciliana

Nel caso in cui l’imposta unica debba essere versata alle casse della Regione siciliana, il codice corretto da utilizzare per la regolarizzazione con l’Erario è il 5219. Questo codice permette di sanzionare le violazioni relative a somme destinate alla Regione siciliana.

La regolarizzazione tramite il modello F24 Accise

Nonostante le somme derivino da controlli automatizzati effettuati dall’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, che rientrano nella competenza dell’AAMS, queste violazioni sono soggette alle stesse regole previste per le altre violazioni tributarie. Pertanto, possono essere regolarizzate secondo le modalità stabilite dall’articolo 17 del Dlgs 241/1997, ossia mediante versamento unitario. Per effettuare la regolarizzazione, è possibile utilizzare il modello F24, specificatamente il modello “Accise”.

Conclusioni

I concessionari di rete degli apparecchi da intrattenimento che hanno violato le norme di pagamento delle imposte dovute sulle somme giocate hanno la possibilità di regolarizzare la propria posizione con il Fisco. Utilizzando i codici tributo 5218 o 5219 nel modello F24 Accise, sarà possibile pagare le sanzioni comminate e sistemare i conti con l’Erario.

Come si versa il codice tributo 5218?

Tramite il modello F24 Pagabile in banca, negli uffici postali  fornito dallAgenzia delle Entrate nella sezione Accise/Monopoli ed altri versamenti  e inserire l’anno in cui sono state registrate le eccedenze di pagamento o direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.

 

 

Come compilare il modulo F24 codice tributo 5218

Esempio : 
I dati proposti nell’esempio sono solo a titolo esemplificativo
   
Importo: 6000,00 Euro
Ente: M (Monopoli)
Provincia competente per l’imposta : NA
Anno di riferimento: 2023

.

EZIONE ACCISE/MONOPOLI ED ALTRI VERSAMENTI NON AMMESSI IN COMPENSAZIONE              
ente   prov   codice tributo codice identificativo   mese   anno di          
riferimento importi a debito                        
versati   SALDO (O)                        
-1 M   -2 NA -3 5218 -4     -5 -6 -7 2023 -8 6000
                               
                               
                               
                               
                               
                               
codice ufficio -9   codice atto -10 TOTALE O -11   -12            
                               

.

Codice ente, nell’esempio M
(2) prov: sigla della provincia (Tabella Province), nell’esempio NA
(3) codice tributo: indicare 5218
(4) codice identificativo: Codice identificativo, non compilare
(5) rateazione: non compilare
(6) mese: non compilare
(7) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2023
(8) importi a debito versati indicare l’importo a debito, nell’esempio 6000,00
(9) codice ufficio: non compilare
(10) codice atto: non compilare
(11) TOTALE O: somma degli importi a debito indicati nella Sezione Accise/Monopoli
(12) SALDO (O): indicare il saldo (Totale O)

Altri articoli correlati interessanti

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 

 

.

BULLNBEARGAMES

Un mondo di giochi da tavolo, kickstarter e accessori ludici