Bull N Bear

Il primo maggio 2023 il governo ha varato il decreto lavoro che prevede, tra le altre misure, l’incremento della soglia dei fringe benefit fino a 3.000 euro per lavoratori con figli a carico, che saranno esentasse fino a tale importo . Il taglio del cuneo fiscale, inoltre, porterà ad una spesa stimata in poco più di 4 miliardi di euro all’anno per il 2023 e in 492 milioni nel 2024.

La soglia attuale dei fringe benefit è fissata a 258 euro per lavoratore, ma è stata oggetto di varie rimodulazioni negli ultimi anni. Il decreto lavoro prevede anche l’aumento dei fringe benefit per il periodo di paga dal 1 luglio 2023 al 30 novembre 2023.

In sintesi, il governo ha varato un decreto che prevede l’incremento della soglia dei fringe benefit fino a 3.000 euro per lavoratori con figli a carico, che saranno esentasse fino a tale importo, insieme ad altre misure volte a sostenere il lavoro.

Fringe benefit 2023 nel dettaglio

Il Decreto Lavoro approvato dal governo il 1 maggio 2023 ha previsto importanti novità in merito ai Fringe Benefit per i lavoratori dipendenti. In particolare, la soglia attuale dei Fringe Benefit, ovvero i benefit accessori previsti dal datore di lavoro a favore dei propri dipendenti, è stata aumentata da 258 a 3000 euro .

Tuttavia, va precisato che il Decreto Aiuti-bis, entrato in vigore il 10 agosto 2022, aveva già previsto una precedente modifica della soglia esentasse dei Fringe Benefit, portandola da 258,23 euro a 600 euro.

In generale, i Fringe Benefit sono dei vantaggi accessori che il datore di lavoro può concedere ai propri dipendenti, come ad esempio la possibilità di usufruire di una macchina aziendale, l’erogazione di pasti gratuiti, l’accesso a servizi di formazione e benessere, e molto altro ancora. Tali benefit sono soggetti a tassazione, anche se esistono alcune esenzioni e agevolazioni fiscali previste dalla normativa.

In sintesi, il Decreto Lavoro del 1 maggio 2023 ha previsto un importante aumento della soglia dei Fringe Benefit, portandola a 3000 euro, a beneficio dei lavoratori dipendenti. Si tratta di un tema molto vasto e complesso, che prevede molte variazioni e dettagli fiscali.

Elenco dei fringe benefit più comuni:

Buoni pasto
Voucher per l’acquisto di beni o servizi, come ad esempio quelli per lo shopping online su Amazon
Buoni benzina.
Buoni regalo 
Assicurazioni sulla salute 
Polizze assicurative sulla vita
Benefit legati alla formazione professionale
Viaggi aziendali
Auto aziendali 
Sconti sui prodotti o servizi dell’azienda 

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear