Prescrizione Crediti

Ecco una tabella di prescrizione dei crediti in base alla normativa italiana:

Credito Prescrizione
Crediti verso le Pubbliche Amministrazioni 5 anni
Crediti verso clienti privati 10 anni
Crediti derivanti da contratti di affitto 5 anni
Crediti derivanti da fatture commerciali 10 anni
Crediti verso banche e istituti finanziari 10 anni
Crediti derivanti da assegni 10 anni
Crediti derivanti da cambiali 10 anni

 

Credito Termine di prescrizione
Iva 10 anni
Irpef 10 anni
Imu 5 anni
Tari 5 anni
Tarsu 5 anni
Bollo auto 3 anni
Bollette luce, gas, acqua 2 anni
Imposta ipotecaria 10 anni
Diritto annuale 10 anni
Canone Rai 10 anni
Imposta sul reddito 10 anni
Contributi Inps e Inail (successivi al gennaio 2016) 5 anni


Si tenga presente che questi sono solo dei riferimenti generici, poiché la prescrizione dei crediti può variare in base alle circostanze specifiche.

Inoltre, la prescrizione può essere interrotta da azioni legali o altri eventi specifici. Si consiglia sempre di consultare un avvocato o un consulente finanziario per una valutazione precisa della prescrizione dei crediti in base alle circostanze specifiche.

 

Prescrizione di crediti tra privati

I crediti tra privati ​​sono soggetti alla prescrizione decennale, come previsto dall’articolo 2946 del Codice Civile Italiano. Ciò significa che il creditore privato ha dieci anni di tempo per esercitare il diritto di credito nei confronti del debitore privato. Questo termine decorre dalla data di scadenza del credito o dalla data di inizio della morosità del debitore.

Tuttavia, è importante notare che ci sono situazioni in cui la prescrizione dei crediti può essere sospesa o interrotta, il che significa che il termine di prescrizione ricomincia da zero.

Ad esempio, la prescrizione può essere interrotta da un pagamento parziale del debito da parte del debitore, dalla presentazione di un’istanza giudiziaria da parte del creditore o da una qualsiasi altra azione che dimostri che il creditore ha l’intenzione di far valere i propri diritti.

In generale, è consigliabile agire tempestivamente per recuperare i crediti tra privati, poiché la prescrizione può rappresentare un ostacolo alla riscossione del credito.

Tuttavia, se il debitore non ha effettuato alcun pagamento per dieci anni, il creditore potrebbe non essere più in grado di recuperare il debito in base alla normativa sulla prescrizione dei crediti tra privati.

 

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear