Salario Minimo

Il salario minimo è un argomento di grande attualità in tutta Europa. Si tratta del livello di retribuzione più basso che un datore di lavoro può legalmente pagare a un lavoratore, e rappresenta un tema centrale del dibattito pubblico e politico in molti Paesi dell’Unione Europea.

La questione del SM è particolarmente importante per i lavoratori meno qualificati, che spesso si trovano ad avere retribuzioni particolarmente basse, a volte anche sotto la soglia di povertà.

Allo stesso tempo, i datori di lavoro possono essere molto preoccupati dal costo del lavoro, e cercare di mantenere i salari il più bassi possibile per mantenere la competitività dei loro prodotti.

Il salario minimo in Europa

Il SM varia molto in Europa, in base alla situazione economica e sociale di ciascun Paese. Il SM più alto in Europa si trova in Lussemburgo e Irlanda, dove arriva rispettivamente a 12,73 e 10,5 euro lordi all’ora.

Tuttavia, non tutti i Paesi europei sono in grado di offrire retribuzioni così elevate. In Spagna, ad esempio, il salario minimo è decisamente più basso, pari a 1.125,83 euro al mese.

Il salario minimo in Francia e Germania

Il SM in Francia è di 10,48 euro all’ora, superiore a quello applicato in Germania, pari a 9,50 all’ora, nonostante il reddito pro-capite in Francia sia significativamente inferiore a quello tedesco.

Tra i motivi vi è sia la tradizionale maggiore attenzione ai diritti dei lavoratori in Francia, sia la presenza di un orario lavorativo più ridotto, ufficialmente di 35 ore.

Quindi, per ottenere un totale mensile simile a quello pagato in Germania, dove si lavora per legge 39,1 ore settimanali, ovvero poco meno di 1.590 euro, si deve avere un salario minimo orario maggiore.

Il salario minimo in Belgio e Paesi Bassi

I lavoratori più poveri di Belgio e Paesi Bassi guadagnano 1.625,72 e 1.701 euro lordi, rispettivamente 9,67 e 9,82 euro a livello orario.

Il salario minimo nei Paesi mediterranei

Il SM nei Paesi mediterranei è generalmente più basso rispetto a quelli dei Paesi del nord Europa. In Spagna, dove sono definiti solo mensilmente, si scende a 1.125,83 euro al mese, o meglio a 965 euro pagati in 14 mensilità, come si usa fare in moltissimi contesti anche in Italia.

In Grecia e Portogallo, il SM è decisamente più basso e non ha registrato aumenti simili a quelli spagnoli.

Il salario minimo in Italia

In Italia, il salario minimo è attualmente definito sulla base dei Contratti collettivi di lavoro.

Altri articoli interessanti

Stipendio lordo e netto come calcolarli?

Tempo massimo per emissione fattura allo sdi

Fatture rifiutate dallo SDI cosa fare?

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear