Codice tributo 1047

Codice Tributo 1047 ritenuta d’acconto

Codice tributo 1047 RITENUTE SU PREMI PER GIUOCHI DI ABILITA’ IN SPETTACOLI RADIOTELEVISIVI E IN ALTRE MANIFESTAZIONI

Codice tributo 1047 a cosa si riferisce?

La normativa ha subito diverse modifiche nel corso degli ultimi anni. Resta vietata ogni altra forma, anche se analoga, di lotteria, tombola, pesca o banco di beneficenza. Quanto alla disciplina fiscale, l’IVA relativa all’acquisto di beni e servizi utilizzati per la realizzazione di manifestazioni a premio è del tutto indetraibile. Nel caso in cui i beni o i servizi erogati nell’ambito di una manifestazione a premio non siano soggetti a IVA, l’ente organizzatore è tenuto a sottoporre tali beni e servizi a imposta sostitutiva del 22%, ovvero alla stessa aliquota che verrebbe applicata nel caso fossero sottoposti al pagamento dell’IVA.

A partire da gennaio 1998, invece, è stata abolita la tassa di lotteria, mentre sul valore totale dei premi delle manifestazioni di sorte locali, gli organizzatori delle manifestazioni devono versare una ritenuta IRPEF del 10% a titolo di imposta, potendo esercitare titolo di rivalsa nei confronti del vincitore. La suddetta ritenuta non si applica se il valore complessivo dei premi assegnati in un anno solare dall’organizzazione al vincitore risulti pari o inferiore a 25,82 euro.

Nel caso della tombola, i premi messi in palio non possono eccedere il valore complessivo di 12.911,42 euro, mentre il ricavato di una pesca o di un banco di beneficenza non può superare i 51.645,69 euro. Per le manifestazioni di sorte locale è prevista la figura di un incaricato del sindaco, il cui nominativo deve essere proposto dal responsabile della manifestazione. Il soggetto deve controllare regolarità delle operazioni e in sua presenza viene redatto un processo verbale, di cui una copia va inviata al Prefetto e un’altra consegnata all’incaricato del sindaco.

Quali sono i contribuenti interessati al codice tributo 1047?

Istituti di credito, Sim, altri intermediari finanziari, società fiduciarie
Enti che non svolgono attività commerciali
Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali
Società di persone, società semplici, Snc, Sas, Studi Associati
Società di capitali ed enti commerciali, SpA, Srl, Soc. Cooperative, Sapa, Enti pubblici e privati diversi dalle società
Organi e amministrazioni dello Stato

Quando si paga il codice tributo 1047?

Il sostituto di imposta che ha l’impegno di versare le ritenute su redditi di lavoro autonomo per i compensi corrisposti entro il 16 del mese successivo al pagamento del contributo; di presentare, come sostituto di imposta, la dichiarazione dei sostituti d’imposta (Mod. 770), entro il 31 ottobre dell’anno successivo, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate, i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno precedente, i relativi versamenti e le eventuali compensazioni effettuate nonché il riepilogo dei crediti e gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti.

Come si versa il codice tributo 1047?

Per mezzo del servizio presente nell’area riservata del soggetto passivo IVA presente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate Modello F24 con modalità telematiche, direttamente oppure tramite intermediario (nel caso di utilizzo di crediti in compensazione di cui alla risoluzione n. 110/E del 31/12/2019, oppure in caso di modello F24 a saldo zero, il modello F24 deve essere presentato esclusivamente utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel; negli altri casi, il modelloF24può essere presentato anche mediante i servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e altri prestatori di servizi di pagamento convenzionati con l’Agenzia delle Entrate).

Sezione modello F24 da compilare: ERARIO

 

 

Come compilare il modulo F24 codice tributo 1047

 

Importo: 6.000,00 Euro
Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento: 2023
Mese di riferimento Aprile

.

SEZIONE ERARIO
IMPOSTE DIRETTE – IVA
RITENUTE ALLA FONTE
ALTRI TRIBUTI E INTERESSI
codice tributo   rateazione/regione/
prov./mese rif.
  anno di
riferimento
  importi a debito
versati
  importi a credito
compensati
  SALDO (A – B)
(1) 1047 (2)               04   (3) 2023 (4) 6000 (5)  
             
             
             
             
             
codice ufficio   codice atto             TOTALE    A (6)   B (7)   (8)  
(9)     (10)    

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice tributo: indicare 1047
(2) rateazione/regione/prov/mese rif: aprile 04
(3) anno di riferimento: Anno d’imposta per cui si effettua il pagamento, nell’esempio 2023
(4) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 6.000,00
(5) importi a credito compensati: non compilare
(6) TOTALE A: somma degli importi a debito indicati nella Sezione Erario
(7) TOTALE B: somma degli importi a credito indicati nella Sezione Erario, non compilare se non sono presenti importi a credito
(8) SALDO (A – B): indicare il saldo (TOTALE A – TOTALE B)
(9) codice ufficio: non compilare
(10) codice atto: non compilare

Altri articoli correlati interessanti

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online