Facile

Trading Bull N Bear

Il Consulente Finanziario è una figura professionale, che viene regolata dalla direttiva MIFID europea.
È un professionista esperto di mercati e di prodotti finanziari offerti da banche, istituti di credito e SIM società di intermediazione.
Lavora con clienti per prendere decisioni di investimento, offrendo una consulenza impareggiabile e senza restrizioni che mira ad aiutarli a raggiungere i loro obiettivi attraverso la creazione di un piano finanziario.

Cosa consiste il lavoro di Consulente Finanziario?

Il consulente finanziario individua le esigenze e le aspettative del cliente al fine di migliorare la situazione finanziaria presente e futura sia in campo di investimento che di protezione del risparmio. Svolge un’analisi approfondita della situazione personale, fiscale ed economica del cliente e fissa gli obiettivi a breve e a lungo termine.

Determina il livello di rischio che il cliente è disposto ad assumere e propone una pianificazione finanziaria personalizzata, per raggiungere gli obiettivi definiti insieme.

Illustra le varie opzioni presenti sul mercato, evidenziando vantaggi, rischi e costi di ognuna: prestiti, assicurazioni, investimenti, piani di risparmio, prodotti previdenziali.

È infatti un professionista, in grado di consigliare i prodotti migliori per ogni esigenza finanziaria.

Risponde a tutti i dubbi del cliente anche in materia di legislazione fiscale e tributaria.
Per un consulente finanziario, è determinante costruire un rapporto personale con il cliente, improntato alla trasparenza il rispetto e la fiducia solo in questo modo è in grado di formulare la soluzione più idonea nell’interesse del cliente.

Il consulente finanziario segue l’andamento effettivo del piano finanziario rispetto alle previsioni e agli obiettivi : monitora costantemente le quotazioni in borsa di azioni, titoli e fondi in portafoglio, aggiorna costantemente il cliente sulla situazione e verifica se siano necessarie delle modifiche in base all’andamento del mercato e/o ad eventuali mutate esigenze del cliente.

Per questo il consulente finanziario si deve mantenersi informato su tutti i prodotti finanziari disponibili e sulle analisi di mercato pubblicate da analisti specializzati.

Gestisce poi tutta la documentazione e le pratiche amministrative e burocratiche correlate.

Oltre all’attività di consulenza, sono fondamentali le attività di mantenimento e ampliamento del portafoglio di clienti. Dal momento che la redditività del lavoro di consulente dipende direttamente dal numero e dalla qualità di clienti in portafoglio.

Come diventare Consulente Finanziario?

La formazione necessaria per diventare consulente finanziario è necessariamente di tipo economico e finanziario: spesso sono richiesti titoli di laurea in Economia e Finanza, Business Management e Contabilità.

Il consulente finanziario deve possedere infatti conoscenze in materia di contabilità e bilancio, macroeconomia, microeconomia, statistica, matematica finanziaria e normativa finanziaria, per essere in grado di pianificare investimenti, gestire operazioni finanziarie e monitorare l’andamento dei mercati.
Inoltre, i consulenti finanziari devono saper utilizzare programmi di analisi finanziaria e software per la gestione degli investimenti.

È Necessario che il consulente finanziario si mantenga costantemente aggiornate le proprie conoscenze sul mercato azionario e sui nuovi prodotti di investimento, per proporre le migliori soluzioni ai propri clienti.

Per diventare Consulente Finanziario occorre essere iscritto all’albo?

No, se il consulente opera all’interno della gestione titoli di una filiale bancaria. In questo caso il consulente finanziario è un dipendente diretto della banca.
Si se opera come consulente fuori sede o come consulente autonomo e prevista l’iscrizione all’albo nazionale dei consulenti finanziari OCF

Le mansioni del Consulente Finanziario

Pianificare e sviluppare i contatti per aumentare il proprio portafoglio clienti;
Fidelizzare i clienti;

Individuare canali di informazione e promozione per contattare nuovi clienti;
Svolgere l’ attività di informazione e promozione dei prodotti finanziari verso nuovi clienti;

Analizzare la situazione patrimoniale del cliente
Sviluppare strategie commerciali atte alla soddisfazione del cliente;

Fornire un servizio di consulenza professionale riguardo la gestione degli investimenti, la copertura assicurativa, la pianificazione del pensionamento;

Proporre al cliente soluzioni di prodotti adeguati alla sua situazione economico-finanziaria e alla domanda espressa;

Stabilire con il cliente gli obiettivi, le modalità e il livello di rischio degli investimenti;

Fornire informazioni corrette, chiare ed esaurienti sulle condizioni contrattuali del prodotto scelto dal cliente;

Informare il cliente in modo puntuale, corretto e completo circa le caratteristiche, le prospettive, ma anche i rischi, del prodotto finanziario proposto, le condizioni offerte e le obbligazioni reciproche.

Raccogliere informazioni sui fattori esogeni legati al mercato monetario e finanziario;

Aggiornarsi costantemente sulla situazione del mercato finanziario

Competenze richieste al consulente finanziario

Comunicare in modo chiaro, cosi da esprimere concetti anche complessi con parole semplici con i clienti;

Agire mantenendo i clienti informati sulle decisioni prese e le transazioni eseguite in modo trasparente;

Dimostrare ottime capacità di ascolto verso le esigenze dei clienti;

Stabilire e mantenere rapporti professionali e di collaborazione;

Saper gestire situazioni avverse con tatto e discrezione;

Capacità organizzative e gestionali, pianificare le attività lavorative tenendo conto delle priorità, ottimizzando i tempi;

Riuscire a lavorare in ambienti dinamici e frenetici.

Analizzare efficacemente i dati numerici, trarre conclusioni logiche e fornire raccomandazioni ragionevoli;

Identificare e risolvere i problemi tempestivamente;

Pensare in modo strategico ed avere buonsenso.

Inserire accuratamente le informazioni nei software database;

Avere ottime competenze informatiche;

Saper realizzare e spiegare grafici e tabelle per generare statistiche;

Essere motivati e una forte attitudine imprenditoriale;

Saper lavorare in modo autonomo.

I Consulenti Finanziari gestiscono il denaro per conto dei propri clienti e forniscono loro consulenza sui futuri investimenti. Devono trasmettere un senso di sicurezza e di affidabilità.

Qual è lo stipendio medio di un consulente finanziario ?

Lo stipendio di un consulente finanziario si aggira sui 40.000 euro annui. Come risulta dalla media delle offerte diversi annunci di lavoro.
Se il consulente finanziario lavora come agente monomandatario per una società come ad esempio: Fineco, Mediolanum, ecc.
Lo stipendio sarà naturalmente molto più basso se il consulente finanziario lavora in modo autonomo almeno per i primi 3/5 anni di attività.

Carriera del consulente Finanziario

La carriera di un consulente finanziario inizia nella maggior parte dei casi partendo da altri ruoli nel settore bancario, finanziario o assicurativo, ad esempio come impiegato di banca, operatore di sportello bancario, analista finanziario, agente assicurativo, operatore di borsa.
Grazie all’ esperienza nel campo degli investimenti, può lavorare come consulente per banche, compagnie di assicurazione, società di gestione patrimoniale, oppure come consulente finanziario indipendente per famiglie, aziende ed enti.
Inoltre è possibile specializzarsi su prodotti come mutui e prestiti, polizze assicurative oppure come esperto per la consulenza pensionistica e previdenziale.
Una qualifica come consulente finanziario apre poi opportunità interessanti nel campo del private banking, dedicato a fornire servizi finanziari personalizzati a clienti privati dotati di patrimoni importanti.

Alcuni motivi per lavorare come Consulente Finanziario

Lavorare come consulente finanziario è indicato per chi desidera una professione a contatto con i clienti, che devono essere seguiti in modo costante.
Il compito di un consulente di investimenti è consigliare soluzioni per gestire al meglio i risparmi dei clienti, valorizzare e proteggere i loro patrimoni nel tempo, instaurando relazioni personali durature ciò significa inevitabilmente gestire emozioni e relazione con i clienti
Lo stipendio di un consulente finanziario è legato alle commissioni sulle operazioni che svolge e sui prodotti che vende, pertanto la crescita del portafoglio clienti favorisce pertanto anche la possibilità di aumentare i guadagni. bisogna specificare che il guadagno non deve essere l’unico obiettivo in quanto lo distrae dai suoi compiti primari che sono l’attenzione a la soddisfazione del cliente.

Le cose da sapere prima di diventare consulente finanziario

La carriera consulente finanziario non è semplice, in particolare durante i primi anni, non è pertanto una professione adatta a chiunque.

Il consulente finanziario può fallire nella sua professione

Un alto tasso di turnover è sempre stato un segno distintivo del settore della consulenza finanziaria, Se stai cercando una carriera facile in cui puoi semplicemente sederti e rilassarti, lascia perdere. Non fa per te.

Un motivo che spiega l’alto tasso di rotazione tra i consulenti è il fatto che i programmi di formazione di diverse aziende non sono aggiornati rispetto all’ambiente in costante evoluzione. Uno degli aspetti migliori nella consulenza finanziaria è la possibilità di apprendere nuove cose, molte aziende non aiutano i consulenti insegnando loro tecniche e principi che  funzionavano in passato  ma oggi non funzionano, anche se funzionano rendono molto meno di, altre tecniche più efficaci che potrebbero essere apprese con la giusta formazione. Questo può essere un punto di forza per un giovane che vuole diventare consulente finanziario la maggiore disponibilità ad imparare a la maggior capacità di mettersi in gioco.

Il settore è improntato sulla tradizione.

L’età media del consulente supera i 50 anni e il peso dei professionisti è molto importante. I consulenti giovani faticano ad entrare in un mondo consolidato dove operano persone da molto tempo e in modo tradizionale per cui devono armarsi di molta pazienza.

Se fai il consulente finanziario pensando solo al profitto avrai vita breve

Alcuni aspiranti consulenti finanziari pensano di poter fare molti soldi. Se questa è la sola motivazione non riuscirai ad entrare in sintonia con i bisogni dei clienti lo scopo è aiutare gli altri e soddisfare le esigenze del cliente.

Essere disposti almeno nella fase iniziale a guadagnare cifre modeste.

Nei primi tre o cinque anni della carriera di consulente finanziario, probabilmente ricaverai meno soldi rispetto ad altri professionisti anche se non farai grande errori.

Al consulente finanziario deve piacerebbe lavorare con altri

Il rapporto personale è una parte importante del lavoro che non si limita alla capacità di trovare i migliori strumenti finanziare per il cliente ma anche nel saperlo coinvolgere e rassicurare

Essere dei problem-solvers. risolvere i problemi permetterà ai clienti di vederti come un soggetto credibile ed affidabile. In caso contrario se non ti piace risolvere problemi o non sei bravo a farlo, ti mancherà una delle chiave per costruire una fiducia a lungo termine e una consulenza finanziaria di successo.

Il consulente finanziario non dovrebbe mai smettere cercare nuovi clienti

Talvolta i consulenti finanziari fanno l’errore di impegnarsi molto per un certo periodo di tempo per poi fermarsi e trovarsi a dover ripartire dall’inizio. Questo, potrebbe generare un notevole calo del reddito. Se dedichi continuamente parte del tuo tempo alla ricerca di potenziali clienti eviterai periodi di stasi di lavoro e di guadagni.

Saper vendere la propria competenza.

Il consulente finanziario deve essere un bravo venditore. Per diventare bravo nelle vendite, il consulente finanziario deve dunque fare essenzialmente due cose: scorgere un problema ponendo le giuste domande e trovare la soluzione. L’ esperienza aiuta perchè spesso le problematiche si ripetono per i vari clienti e con il tempo diventa molto esperto.

 La consulenza va oltre gli investimenti.

Le tipologie di consulente vanno al di là rispetto al semplice suggerimento sulla scelta degli investimenti . I migliori consulenti sono quelli che si concentrano su una pianificazione globale e strategica e forniscono consigli saggi, gli investimenti sono solo una parte di un piano più grande.

Occorre avere iniziativa.

Occorre prendere l’ iniziativa e diventare imprenditori di se stessi pianificando gli obiettivi e una grande determinazione a raggiungerli. Per taluni questo stile di lavoro potrebbe essere stimolante per altri oppure al non disposti ad accettarlo.

Bisogna avere una buona dose di empatia con le persone.

Il consulente si trova a contatto più con le persone, che con i numeri. E’ necessario interrogarsi se si sarà disposti a instaurare relazioni di lungo termine con i clienti e a essere aperti e disponibili rispetto ai loro bisogni.

Se vuoi fare il consulente finanziario devi investire su te stesso

Investire in se stessi è importante nella vita, questo è particolarmente vero per i consulenti finanziari che hanno molte diverse da imparare.

Bisogna investire tempo e risorse, occorre tempo per imparare anche dai propri errori, ci vogliono soldi per far crescere il business e migliorare domani.
Investire su se stessi comporta un atteggiamento positivo verso se che viene percepito anche dagli altri. Ne guadagnerai in sicurezza. E’ un investimento che non puoi perdere perché nessuno può portartelo via. E anche in caso di fallimento di aiuterà a ripartire

Trovare una nicchia di potenziali clienti.

I consulenti finanziari sono numerosi sul mercato, per cui prima di decidere di diventarlo è opportuno comprendere quale sarà l’ambito per la propria attività. Inizialmente si parte dalla propria cerchia di conoscenze anche se solitamente si dimostreranno almeno in parte inutili.

Altre guide

Che cosa sono:

 Opzioni

 Azioni

 Futures

 CFD

 ETF

Fondi

Altri articoli interessanti

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online