Facile

logo bull

Forse già a partire dal prossimo anno.

Apple, Google e Microsoft, Amazon, Facebook i giganti del settore informatico, hanno unito le forze per sviluppare una piattaforma unica che porterà una vera rivoluzione nel settore della tecnologia. Basterà lo smartphone per entrare nel profilo social o accedera al conto bancario, app di posta elettronica e quant’altro, grazie ad un sistema unico di login, basato sullo standard sviluppato dalla Fido Alliance, un consorzio di aziende che lavora su protocolli di sicurezza.

Siamo tutti ostaggio delle password: necessarie ormai per fruire di servizi fondamentali. Conseervate su a foglietti volanti o affidate alla nostra memoria, spesso e volentieri ci si ritrova anche a fare i conti con il calvario del “recupero password”. E chi se la ricorda, adesso?

Per ovviare al problema si punta a combinazioni a volte troppo facili, basti pensare che in un mondo digitale “123456” è ancora la chiave alfanumerica più utilizzata per accedere ad app e servizi: un invito a nozze per i criminali informatici.

Le password statiche sono facili da rubare per i criminali informatici tramite phishing, malware e altri tipi di attacchi. Inoltre, le violazioni dei dati di grandi dimensioni hanno messo a disposizione dei criminali sul Dark Web una grande quantità di nomi utente, password e altre informazioni di identificazione personale (PII).

Questo ha alimentato una grande ondata di frodi finanziarie come l’acquisizione di account, l’ingegneria sociale e gli attacchi Man-in-the-Middle. I governi, i politici e i regolatori hanno risposto introducendo leggi e regolamenti sulla cybersecurity e sulla sicurezza dei dati che impongono alle istituzioni finanziarie e ad altre organizzazioni di proteggere l’accesso ai loro portali, app e sistemi attraverso l’autenticazione a più fattori (MFA) e la strong customer authentication (SCA).

Le stesse semplice combinazioni, vengono usate dai manager aziendali, che mettono in costante pericolo l’incolumità delle reti per le quali lavorano. Una volta che il nuovo metodo creato di concerto da Apple, Google, Microsoft sarà attivo, entro il 2023, si potrà entrare su siti e app semplicemente sbloccando il telefono, con il codice già inserito ogni giorno oppure tramite il riconoscimento di impronte e viso.

Lo smartphone diventa pertanto la sola chiave per autenticarsi ai servizi compatibili, tra cui quelli che già supportano lo standard della Fido Alliance, dagli e-commerce alle applicazioni di streaming multimediale e archivi di documenti, foto e video sul cloud.

L’alleanza FIDO

La Fast Identity Online (FIDO) Alliance è un consorzio di aziende tecnologiche leader, agenzie governative, fornitori di servizi, istituzioni finanziarie, processori di pagamento e altre industrie lanciato nel 2013 con l’obiettivo di eliminare l’uso di password su siti web, app e dispositivi.


Chi sono i membri della FIDO Alliance?

La FIDO Alliance ha più di 250 membri, tra cui i leadre tecnologici globali di imprese, pagamenti, telecomunicazioni, governo e sanità. Le gia citate multinazionali Microsoft, Google, Apple, Amazon, Facebook, Mastercard, American Express, VISA, PayPal e OneSpan.


Cos’è l’autenticazione FIDO?

L’autenticazione FIDO parte dall’idea di ridurre l’uso delle password e migliorare gli standard di autenticazione su desktop e dispositivi mobili. FIDO è progettato per proteggere la sicurezza e la privacy delle persone in quanto le chiavi private e i dati biometrici, se utilizzati, non lasciano mai il dispositivo di una persona. Si può strisciare un’impronta digitale o inserire un PIN monouso, per esempio, e non è necessario ricordare una password complessa. FIDO è supportato dai principali browser e sistemi operativi, come le piattaforme Windows 11 e Android, i browser web Google Chrome, Mozilla Firefox, Microsoft Edge e Apple Safari.

 

 

 

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

logo bull

Come si calcola la capacità di ripagare un debito

Le Guide di Bull N Bear

Gap nel trading

Analisi Tecnica strumenti di base

Candele Giapponesi

Fibonacci, la sequenza il trading

4.5 2 votes
Article Rating

Bull N Bear

Pin It on Pinterest