Facile

logo bull n bear piccolo

Come si compila la fattura proforma?

La fattura proforma non ha una forma predefinita, generalmente è simile ad una fattura, ma si può decidere di impostare il documento come meglio si crede. Per evitare errori e sanzioni è necessario che si evinca facilmente che trattasi di un documento di natura non fiscale e che quindi sia ben distinto e riconoscibile dagli altri documenti contabili. Normalmente una fattura proforma si compone di due parti ovvero una descrittiva e una numerica.

Nella parte descrittiva occorre riportare i seguenti dati:

i propri dati fiscali (nome e cognome, codice fiscale, partita IVA e
indirizzo);

i dati fiscali del cliente (nome e cognome, indirizzo, partita IVA e il codice fiscale);

la numerazione fatture proforma deve essere diversa ed indipendente da quella utilizzata per le fatture;

indicazione della natura del documento “Fattura Proforma”;

data di emissione,

e la seguente dicitura:

Il presente documento non costituisce fattura valida ai fini del DPR 633 26/10/1972 e successive modifiche. La fattura definitiva verrà emessa all’atto del pagamento del corrispettivo (articolo 6, comma 3, DPR 633/72.

La parte tabellare deve invece contenere i dati numerici riferiti al servizio prestato quali base imponibile, aliquota IVA se dovuta e totale fattura, oltre all’eventuale ritenuta d’acconto e cassa previdenziale o rivalsa INPS.

Riportiamo alcuni esempi di come deve essere compilata la fattura proforma.

Fattura proforma professionista con cassa di previdenza

Compenso

€ 2.000,00

Contributo Integrativo Cassa di Previdenza 4%

€ 80,00

IVA 22% (calcolata su €. 2.000 + €. 80)

€ 457,60

Ritenuta d’acconto 20% su € 2.000

€ 400,00

Totale (Onorario + Contributo Cassa Previdenza + IVA – Ritenuta d’acconto)

€ 2.137,00

In coda al documento occorre riportare la dicitura per speficiare che si tratta di documento non valido fiscalmente.

Fattura proforma con rivalsa del 4% INPS

Compenso

€ 2.000,00

Rivalsa non obbligatoria INPS 4%

€ 80,00

IVA 22%

€ 457,60

Ritenuta a titolo di acconto 20% su euro 2080

€ 416,00

Totale da pagare (Onorario + Rivalsa 4% + IVA – Ritenuta d’acconto)

€ 2.121,60

Si rammenta di riportare la dicitura sopra indicata.

Fattura proforma regime forfettario con rivalsa INPS

Per i contribuenti che aderiscono al regime di forfettario, l’unica differenza da sottolineare rispetto ai modelli riportati riguarda la non applicazione della ritenuta di acconto e quindi l’importo lordo della fattura corrisponde direttamente al netto a pagare.

Compenso

€ 2.000,00

Rivalsa facoltativa INPS 4%

€ 80,00

Ritenuta acconto 20% su euro 2080

€ 416,00

Marca da bollo

€ 2,00

Totale da pagare (Compenso + rivalsa 4% – Ritenuta d’ acconto)

€ 1.666,00

In questo caso, in calce alla fattura proforma, oltre alla dicitura per la fattura proforma occorrerà riportare anche la dicitura regime forfettario e quindi:

Operazione effettuata ai sensi dell’art. 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014, e articolo 1, commi da 111 a 113, della Legge n. 208/2015 .

Si richiede la non applicazione della ritenuta d’acconto ai sensi e per gli effetti del Provv. Agenzia delle Entrate del 22/12/2011 n. 185820.

Infine, per le prestazioni professionali aventi importi superiori a € 77,47 dovrà essere applicata in fattura una marca da bollo da € 2,00.

 

MODULO: Fattura Proforma

 

 

Nome Azienda
Indirizzo
CAP Città

Nome Azienda
Indirizzo
CAP Città


Oggetto: Fattura proforma n. __ del __

 

Per la vendita dei beni richiesti si chiede il pagamento di euro __, di cui euro __ a titolo di valore dei beni e euro __ a titolo di Iva.

Vi preghiamo di effettuare bonifico bancario sul c/c bancario n. __, IBAN n. __ c/o Banca __, Agenzia __intestato a __

Il presente documento non costituisce fattura valida ai fini del DPR 633 26/10/1972 e successive modifiche. La fattura definitiva verrà emessa all’atto del pagamento del corrispettivo (articolo 6, comma 3, DPR 633/72.

Trattasi di documento emesso in relazione al pagamento di corrispettivi di operazioni assoggettate ad imposta sul valore aggiunto (art.6, comma 2, del DPR 642/72). Contestualmente al pagamento, verrà emessa regolare fattura con evidenziazione dell’ IVA.

ATTENZIONE: AGGIUNGERE LE DICITURE  SU RIPORTATE IN CASO DI REGIME FORFETTARIO

 

Scarica il modulo in Word e personalizzalo.

bull n bear

Modulo in versione Word

Fattura Proforma

Altri moduli di BullNBear li trovi qui:

Moduli Bullnbear

Altre guide di BullNBear le trovi qui:

Le Guide di Bull N Bear

4.5 2 votes
Article Rating
Bull N Bear

Pin It on Pinterest