Trading Bull N Bear

03/10/2021

L’azienda farmaceutica statunitense Merck ha annunciato che presenterà la domanda alla Food and Drug Administration (FDA)  l’agenzia federale che si occupa di farmaci negli Stati Uniti per ricevere un’autorizzazione di emergenza per il Molnupiravir, un farmaco antivirale contro la COVID-19 sviluppato dalla società e che ha dato risultati molto promettenti nei test clinici condotti finora.

Stando ai risultati comunicati da Merck, il medicinale dimezza il rischio di ricovero e decesso a causa della malattia, quando somministrato a soggetti ad alto rischio nelle prime fasi dell’infezione virale. Il nuovo trattamento potrebbe contribuire a salvare migliaia di vite, specialmente nelle fasce della popolazione più a rischio e non vaccinate.

Il Molnupiravir è una pillola da somministrare per via orale, con due assunzioni al giorno per cinque giorni. Il farmaco impedisce al coronavirus di replicarsi, riducendo sensibilmente la circolazione nell’organismo e aiutando il sistema immunitario a tenerlo sotto controllo.

L’azienda prevede che entro la fine dell’anno realizzerà 10 milioni di cicli di cure. Il governo degli Stati Uniti ha effettuato un acquisto anticipato di 1,7 milioni di cicli di trattamento del farmaco al costo di 1,2 miliardi di dollari.

Prezzo del Molnupiravir

La Merck ha fatto sapere che il prezzo del farmaco varierà a seconda del reddito della Banca Mondiale. Sarebbero poi già stati sottoscritti degli accordi di licenza volontaria e non esclusiva con produttori di farmaci generici, in modo tale da poter dare una accelerata alla disponibilità della pasticca in oltre 100 Paesi del mondo a basso o medio reddito

La sperimentazione

La sperimentazione della pillola ha arruolato 775 persone con Covid-19 lieve o moderato. I partecipanti avevano almeno un fattore di rischio per Covid-19 grave, come l’obesità o l’età avanzata e hanno iniziato il regime farmacologico entro cinque giorni dall’insorgenza dei sintomi e non essere vaccinati. La metà dei partecipanti allo studio ha ricevuto il farmaco e la metà ha ricevuto un placebo. Non sono stati segnalati decessi tra le persone che hanno ricevuto il farmaco, ma sono stati registrati otto decessi tra coloro che hanno ricevuto un placebo. Il tasso di ospedalizzazione e morte nelle persone che hanno ricevuto il farmaco è stato del 7,3%, circa la metà del livello di coloro che hanno ricevuto un placebo.

La pillola è efficace contro tutte le varianti?

Il Molnupiravir, inibisce la maggior parte delle principali varianti del coronavirus, inclusa la Delta, secondo i primi dati dei test presentati dalla compagnia. Si tratta, scrive Bloomberg, dei risultati di test in laboratorio in cui l’antivirale è stato messo alla prova contro le varianti in coltura. Saranno necessari ulteriori trial su volontari per confermare i risultati. “E’ un risultato ottimo, perché ci da fiducia che possa funzionare per tutte le varianti e anche per quelle potenzialmente a venire”, ha detto Jay Grobler, direttore esecutivo delle scoperte biologiche alla Merck. 

Quanto costa un trattamento con il Molnupiravir?

Secondo quanto si apprende da indiscrezioni, il costo del trattamento negli Stati Uniti potrebbe aggirarsi sui 700 dollari per ciclo. Cifre proibitive per un Paese in cui la sanità è per buona parte gratuita, ma negli Stati Uniti costerebbe meno di una trasfusione  900/1000 dollari, di un ciclo di anticorpi monoclonali  crca2,100 dollari o del farmaco Remdesivir oltre 3,000 dollari. La vaccinazione rimarrà lo strumento principale contro la lotta al Covid-19: mentre il Molnupiravir è un trattamento per chi ha già contratto la malattia,  mentre i vaccini come Pfizer/BioNTech o Moderna sono in grado di prevenire il contagio e un ciclo ha un prezzo decisamente più accessibile, intorno ai 50 dollari.

MercK azioni

Negli scambi a New York  venerdì il titolo ha guadagnato l’8,47% a 81,47 dollari. Tutti gli indici erano stati negativi nel trading pre-mercato prima che la notizia venisse diffusa. Merck punta ad ottenere l’autorizzazione di emergenza all’uso dell’antivirale e che sta lavorando ad accordi di licenza con vari altri produttori.

Biografia di Le Guide di Bull N Bear

4 1 vote
Article Rating
Bull N Bear

Pin It on Pinterest