logo bull n bear piccolo

Codice Tributo 3936

IMPOSTA/CONTRIBUTO DI SOGGIORNO-ART. 14, C. 16, LETT. E) DEL DL N. 78/2010 E ART. 4 , C. 1, DLGS N. 23/2011

La tassa di soggiorno, o  l’imposta di soggiorno, è un tributo introdotto dalla legislazione italiana a partire dal 2011 con la riforma del federalismo fiscale.

La tassa di soggiorno viene richiesta al viaggiatore per ogni notte di permanenza presso una struttura ricettiva di qualsiasi genere: hotel; bed and breakfast; villaggio turistico; casa vacanze ecc.

Il turista pertanto versa l’importo alla struttura ricettiva che a sua volta è tenuta a girala al comune tramite il tributo 3936

Il principio alla base di questo pagamento prevede che il turista, nel momento in cui si reca in un altro comune, usufruisca in parte dei servizi offerti da quel luogo. La tassa di soggiorno serve proprio a finanziare tutti quei servizi come, ad esempio, il trasporto pubblico o la cura del verde cittadino.

La tassa di soggiorno non è richiesta su tutto il territorio nazionale. Spetta ai singoli comuni stabilire se introdurre questo genere di imposta e il suo ammontare.

 

Quando si versa il tributo 3936?

Il versamento e da farsi a gennaio dell’anno seguente in cui si è incassato l’imposta. E’ possibile effettuare anche il pagamento rateale. In tal caso occorre aggiungere la quota di interessi.

Il ravvedimento operoso è possibile con il tributo 3936?

Si per maggiori informazioni leggi il nostro articolo Ravvedimento operoso Tassa di Soggiorno

L’importo da versare per la Tassa di soggiorno è uguale in tutti i comuni Italiani?

No. Ogni comune che ha deliberato l’imposta di soggiorno ogni anno decide l’importo da versare che deve essere compreso tra 1 e 5 euro a persona al giorno. Anche se alcuni comuni hanno deciso di richiedere importi superiori ai 5 euro.

Ci sono persone esenti dalla Tassa di soggiorno?

Tra le esenzioni più applicate ci sono:

· I bambini fino ai 10 anni, a volte 14 anni ma anche 18.

· Chi pernotta presso gli ostelli della gioventù

· I malati

· I disabili

· Gli accompagnatori di persone malate o disabili (di solito uno per paziente)

· I genitori di malati minori di diciotto anni

· Gli autisti e gli accompagnatori turistici (di solito uno ogni 20/25 partecipanti)

· I residenti e a volte anche gli iscritti all’anagrafe (quindi gli aire)

· Le forze armate

Le esenzioni sono subordinate alla presentazione al gestore della struttura di apposita certificazione attestante lo stato di residenza, di salute o di lavoro.

In alcuni casi l’imposta di soggiorno è prevista solo in alcuni periodi dell’anno ossia nei periodi di alta e/o media stagione.

Codici Tributo da utilizzare per il pagamento della tassa di soggiorno

3936  Imposta/Contributo di soggiorno – art. 14, comma 16, lett. e), del Dl. n. 78/10 e art. 4, comma 1, del Dlgs. n. 23/11;
3937 Imposta/Contributo di soggiorno – art. 14, comma 16, lett. e), del Dl. n. 78/10 e art. 4, comma 1, del Dlgs. n. 23/11 – Interessi;
3938 Imposta/Contributo di soggiorno – art. 14, comma 16, lett. e), del Dl. n. 78/10 e art. 4, comma 1, del Dlgs. n. 23/11 – Sanzioni.

Tabella dei codici comunali dove trovarla?

Puoi trovare qui Tabella dei Comuni che hanno deliberato il contributo di soggiorno.

Taballa dei Comuni

Come si versa il tributo 3936?

Utilizzando il Modello F24 predisposto dall’Agenzia delle Entrate con modalità esclusivamente telematica. 

Sezione modello F24 da compilare: Imu e altri Tributi Locali

 

 

Come compilare il modulo F24 tributo 3936

Importo: 8.400,00 Euro
Anno di imposta: 2021
Comune competente per l’imposta :

Olbia

G015

Numero di rate prescelto: 12
Pagamento della prima rata di: 700,00 Euro

.

SEZIONE IMU ED ALTRI TRIBUTI LOCALI Id Operazione  
codice ente/
Ravv
Imm
Acc
Saldo
num
codice tributo
rateazione/
anno di
importi a debito
 
importi a credito SALDO (G – H)
codice comune var immob mese rif. riferimento versati compensati
(1) F257 (2)   (3)   (4)   (5)   (6)   (7) 3936 (8) 0112 (9) 2021 (10) 700,00 (11)  
                         
                         
                         
Detrazione TOTALE  G (12)   H (13)   (14)  
(15)    
                                         

.

Come compilare i campi dell’ F24

(1) codice ente/codice comune: Comuni che hanno deliberato il contributo di soggiorno, nell’esempio G015
(2) ravv.: non compilare
(3) immob. variati: non compilare
(4) acc.: non compilare
(5) saldo: non compilare
(6) numero immobili: non compilare
(7) codice tributo: indicare 3936
(8) rateazione/mese rif: In caso di pagamento rateale, ove consentito, indicare la rata che si paga (due cifre) e numero di rate prescelto (due cifre), nell’esempio 0112
N.B.: in caso di pagamento in unica soluzione indicare 0101 oppure nessun valore
(9) anno di riferimento: Anno per cui si effettua il versamento, nell’esempio 2021
(10) importi a debito versati: indicare l’importo a debito, nell’esempio 700,00
(11) importi a credito compensati: non compilare
(12) TOTALE G: somma degli importi a debito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali
(13) TOTALE H: somma degli importi a credito indicati nella sezione IMU e Altri Tributi Locali, non compilare se non sono presenti importi a credito
(14) SALDO (G-H): indicare il saldo (TOTALE G – TOTALE H)
(15) detrazione: non compilare

Altri articoli correlati interessanti

Ravvedimento operoso Tassa di Soggiorno

Codici Tributo in ordine progressivo

Nuovi codici natura

Ravvedimento Operoso Online

 
4.5 2 votes
Article Rating
Bull N Bear

Pin It on Pinterest