Il fatturato, detto anche giro d’affari

è  la somma di tutte le fatture emesse nel periodo di riferimento per vendite effettuate sia sul mercato interno che su quello estero.

Il fatturato è considerato normalmente in riferimento all’arco  temporale di un anno ed è legato al concetto di fattura.

In altre parole il fatturato è la somma di tutti gli importi delle fatture emesse da un’azienda in un esercizio.

Il fatturato è un dato importante in quanto serve a definire la capacità di mercato di una impresa e a darne una categorizzazione in modo da poter ricevere interventi di sostegno da parte dello Stato o di altri enti pubblici.

Il fatturato è anche un indice per classificare le aziende in fasce così da essere considerate in maniera opportuna in caso di imposte e tassazioni.

Viene spesso impropriamente considerato come mera somma dei ricavi d’esercizio e, con questa logica, è atecnicamente utilizzato per “misurare” la capacità di mercato di un’impresa.

La circolare dell’Agenzia delle Entrate ha chiarito che occorre far riferimento alle operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate nel mese, ossia quelle che hanno partecipato alla liquidazione periodica.

In sostanza, rientrano nel calcolo le fatture immediate che hanno data di un mese e quelle differite il cui Ddt sia stato emesso nello stesso mese .

Con lo stesso principio devono essere escluse le fatture emesse relative operazioni effettuate nel mese precedente.

L’Agenzia delle entrate ha confermato che concorrono a formare l’ammontare del fatturato anche le cessioni di beni ammortizzabili.

Gli esercenti che svolgono operazioni non rilevanti ai fini dell’Iva, quali ad esempio le cessioni di tabacchi e di giornali e riviste, devono considerare anche l’importo degli aggi relativi a tali operazioni effettuate nel mese di in corso.

Come si calcola il fatturato?

E’ il corrispettivo delle vendite di prodotti o di prestazione di servizi in un determinato momento, al netto di eventuali note di credito  In altre parole la somma delle fatture emesse al netto dell’IVA e degli abbuoni e sconti esposti in fattura ed al lordo delle spese trasporti, imballaggi, ecc. e delle altre imposte addebitate ai clienti ed es. imposta di fabbricazione.

Non è sinonimo di entrata di cassa perché quest’ultima è una dinamica finanziaria che può essere o non essere contemporanea alla vendita o alla prestazione del servizio.

Fatturato netto

Il fatturato netto si ottiene il fatturato sottraendo le varie imposte.

Secondo la teoria economica aziendale, studiare  la variazione del fatturato nel tempo fornisce una visione dinamica della vita dell’impresa, in modo da poter opportunamente intervenire sulla gestione della stessa.

Se parliamo di grandi società occorre distinguere tra fatturato interno e fatturato complessivo.

Se infatti una società controlla diverse aziende, esistono rapporti economici e scambi di servizi e liquidità che vengono registrati in maniera ordinaria. Esistono transazioni tra le varie società del gruppo che vanno controllate accuratamente per evitare che i fatturati siamo addomesticati per fini fiscali. Per ottenete il fatturato complessivo si deve togliere dalla somma del fatturato complessivo, la quota di fatturato ineterno che deriva da transizioni tra imprese appertenenti allo stesso gruppo.

Perchè è importante il fatturato?

il fatturato assieme al numero di addetti  è uno dei criteri giuridici per l’individuazione delle microimprese o delle piccole imprese.

In funzione del fatturato si dimensiona una impresa in altre parole le piccole imprese o le microimprese sono definite tali in virtù del fatturato e del numero di dipendenti. Le piccole o le micro imprese sono soggette a interventi pubblici di sostegno alle attività produttive,utilizzano metodi contabili semplificati basati sulla registrazione delle fatture ai fini IVA in cui spesso, il fatturato coincide semplicemente con la somma dei ricavi aziendali.

Lo stesso non avviene per le imprese tenute alla redazione ordinaria del bilancio d’esercizio come quelle operanti sotto forma di società di capitali srl e spa con un numero di addetti maggiore a 50.

Decreto Sostegni calcolo del fatturato medio mensile

Come si calcola il fatturato medio mensile per il la determinazione del diritto a ricevere il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Sostegni.

Il calcolo deve essere effettuato su base mensile (comprensivo dei corrispettivi) in altre parole si determina il fatturato di ogni mese relativo al 2019 e si calcola la media mensile. Dal valore ottenuto si sottrae il 30%.

A questo punto si determina il fatturato mensile 2020  nello stesso modo.

Se il valore 2020  è inferiore al valore 2019 – il 30 % possiamo chiedere il contributo a fondo perduto

Qui trovi il modulo da inviare all’Agenzia delle Entrate.

Chi ha diritto a richiedere il contributo a fondo perduto Descreto Sostegni?

Hanno diritto ad accedere al contributo i soggetti esercenti attività d’impresa, arte e professione e di reddito agrario, titolari di partita IVA residenti o stabiliti nel Territorio dello Stato, che nel secondo periodo di imposta precedente al periodo di entrata in vigore del decreto (per la gran parte dei soggetti si tratta dell’anno 2019) abbiano conseguito un ammontare di ricavi o di compensi non superiore a 10 milioni di euro.

Il contributo spetta anche agli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, in relazione allo svolgimento di attività commerciali.

Sono invece esclusi dalla fruizione del bonus i soggetti la cui attività risulti cessata alla data di entrata in vigore del Decreto (23 marzo 2021) o che abbiano attivato la partita Iva successivamente (a partire dal 24 marzo 2021), gli enti pubblici (art. 74 del TUIR), gli intermediari finanziari e le società di partecipazione (art. 162-bis del Tuir).

Il fatturato in inglese

Il fatturato in inglese si traduce con Annual Turnover. Nella lingua barbara ci sono anche altre parole che indicano il fatturato come annual revenue che si utlizza come termine di paragone tra due livelli di fatturato o annual sales che indica l’ammontare annuale totale  delle vendite.

Nel caso dei sistemi dinamici di acquisizione, il fatturato annuo massimo è calcolato sulla base di un valore massimo atteso nell’ambito di tale sistema si utilizza il termine Yerly al posto di Annual

Come si calcola la perdita del 33% di fatturato subita dal lockdown?

Per calcolare la perdita di fatturato subita dal lockdown, il reddito è individuato secondo il principio di cassa come differenza tra i ricavi e i compensi percepiti e le spese effettivamente sostenute nel periodo interessato, comprese le eventuali quote di ammortamento.

Il soggetto che intende richiedere il bonus dovrà presentare la domanda all’Inps nella quale autocertifica il possesso di tali requisiti.

L’Inps comunicherà successivamente all’Agenzia delle Entrate i dati identificativi dei soggetti che hanno presentato l’autocertificazione per la verifica dei requisiti. Infine, l’Agenzia stessa comunicherà all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale l’esito dei riscontri effettuati sulla verifica dei requisiti sul reddito.

Le maggiori aziende USA per fatturato nel 2020

Azienda 2020
1 Walmart
2 Amazon.com
3 Exxon Mobil
4 Apple
5 CVS Health
6 Berkshire Hathaway
7 UnitedHealth Group
8 McKesson
9 AT&T
10 AmerisourceBergen

Le maggiori aziende italiane per fatturato nel 2019

Riportiamo i dati della rivista Fortune 500 in cui sono indicate la posizione mondiale e il fatturato espresso in milioni di dollari

Posizione Aziende 2019 2018
83 Enel 73 84,13
89 Eni 66,9 80
  GSE 31,4  
  FCA 28,6  
  Tim 19,5  
  Edizione 12,1  
  Leonardo 11,5  
  Edison 9,7  
  Luxottica 9,2  
  Saipem 9  
304 Poste Italiane   37,69
324 Intesa Sanpaolo   35,75
402 Unicredit   29,25

Le 20 maggiori aziende per fatturato al mondo nel 2019

Posizione Aziende 2019 2018
1 Wallmart 485 500,34
2 State Grid   348,9
3 Sinopec Group 446 326,95
4 China National Petroleum Corporation 428  
5 Royal Dutch Shell 431 311,87
6 Toyota Motor 247 265,17
  State Grid Corporation of China 339  
7 Volkswagen 268 260
8 BP   244,36
9 Exxon Mobil 382 244,36
10 PASS INVEST 221  
10 Berkshire Hathaway   242,13
11 Apple   229,2
12 Samsung Electronics   211,94
13 McKesson   208,35
14 Glencore   205,47
15 UnitedHealth Group   201,15
16 Daimler   185,23
17 CVS Health   184,76
18 Amazon.com   177,86
19 EXOR Group   161,67
20 AT&T   160,54

Se sei interessato ad altre guide clicca:

Le Guide di Bull N Bear

Potrebbe interessarti anche:

Ravvedimento Operoso Online

4.5 2 votes
Article Rating
Bull N Bear

Pin It on Pinterest