Azioni  Nexi

 

quotazione Nexi

Bull N Bear l’economia in un click

Simbolo NEXI

Codice Isin IT0005366767

Lotto minimo n° 1000 azioni

Titolo adatto per trading in opzioni :  NO

Segmento di Mercato AIM

Azioni Nexi quotazione

 

trading bull n bear

Nexi
Fondazione 2017
Borse Milano Piazza Affari
Settore Servizi Finanziari
Titoli del settore
Prodotti
Fatturato 929 milioni di € (2018)
Utile netto 68,73 milioni di € (2018)
Dipendenti  (2018)
Web www.nexi.it

 

Come fare trading su azioni Nexi

 

azioni bull n bear

Acquistando Azioni  Nexi

IPO Nexi

Ammessa il 26/03/19
Offerta pubblica  – 
Inizio Negoziazioni 16/04/19
Intervallo Bookbuilding  –
Prezzo Di Collocamento 9,00

Descrizione azienda Nexi

Nexi S.p.A. è un’azienda italiana che offre servizi e infrastrutture per il pagamento digitale per banche, aziende, istituzioni e pubblica amministrazione.

Nexi gestisce, in diverse modalità, circa 41,3 milioni di carte di pagamento e 2,7 miliardi di transazioni ogni anno e conta su circa 890 mila punti vendita convenzionati, 1,4 milioni di terminali POS, 446 miliardi di euro transati, 13,5 mila ATM su tutto il territorio nazionale e 420 mila imprese che utilizzano i servizi Corporate Banking Interbancario.

Dal 16 aprile 2019 è quotata alla Borsa di Milano.

Cenni storico economici Nexi

L’istituto nasce nel 1939 su iniziativa di sei banche popolari italiane

Popolare di Cremona, Popolare di Novara, Popolare di Intra, Banca Popolare di Lecco, Popolare di Lodi, Banca Popolare di Luino e Varese, Popolare di Verona

Lo scopo è di potenziare e coordinare l’azione delle banche popolari, fornire servizi di supporto all’attività delle banche popolari italiane.

A paretire dal 1980 attraverso il supporto della partecipata società per azioni Servizi Centralizzati-Seceti, l’Istituto assume un ruolo attivo in tutti gli eventi e processi trasformativi che conducono alla creazione del servizio elettronico trasferimento interbancario fondi (SETIF) e del sistema interbancario trasferimento dati (SITRAD) e conseguentemente alla nascita dei moderni sistemi di pagamento interbancari (bonifici, incassi semplici, operazioni documentate, ecc.).

Nel 2006 rileva Key Client Cards & Solutions, spin-off di Deutsche Bank, oggi posseduta al 90%, issuer di 1.3 milioni di carte di credito per 450 banche e gestore di 150.000 pos

Nel  2008 attiva l’Automated Clearing House – ACH Sepa Compliant, incorpora la Società per azioni servizi centralizzati Stipula con Equens SE un accordo per la costituzione della joint venture Equens Italia, che svolgerà, come insourcer di ICBPI e di ICCREA, l’attività di Automated Clearing House in Italia.

Sempre nel 2008 avvia il processo di acquisizione della maggioranza di S.I. Holding (che controlla al 100% CartaSi S.p.A., Si Servizi S.p.A., Si Call S.p.A., Carta Facile S.p.A, CartaSi Capital S.p.A. e SiRe Business Services LTD), concludendone l’acquisizione,

Nel 209 ottiene le autorizzazioni da parte delle competenti autorità, in particolare Banca d’Italia e Autorità garante della concorrenza e del mercato

Nel  2010 viene comunicata la formalizzazione di un accordo per l’acquisto dell’attività di banca depositaria da Banca Carige per 19,5 milioni di euro. Viene comunicata l’acquisizione dell’attività di banca depositaria da Banca Sella, che al contempo diviene azionista di ICBPI con una quota dello 0,96%.

Nel 2015 ICBPI, per 2.15 miliardi di euro, viene acquisita da Mercury Italy S.r.l. (consorzio tra Advent International, Bain Capital e Clessidra). Rimarrano azionisti Credito Valtellinese con il 2%, Banca Popolare dell’Emilia Romagna con 1,5% a , Banca Popolare di Cividale lo 0,7%, UBI Banca e Banco Popolare di Milano l’1% e Banca Sella lo 0,2% Mercury Italy S.r.l. viene fusa per fusione inversa in ICBPI.

Nel 2016, ICBPI compra da Intesa Sanpaolo le controllate Setefi e Intesa Sanpaolo Card, per 1.03 miliardi: si tratta di tutto il portafoglio di carte di credito e prepagate di Intesa Sanpaolo (15 milioni), gli esercizi convenzionati (400.000) e le relative attività di issuing, acquiring e processing.,

Nel 2017  incorpora anche le attività di acquiring gestite da MPS, da Deutsche Bank e da Carige, nonchè acquista Bassilichi (gestione dei terminali Pos)’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane S.p.A. (ICBPI)  cambia nome il proprio nome in Nexi S.p.A.

Nel 2018 Nexi scinde le attività di pagamento che si sono fuse con Latino Italy S.r.l. che è stata ridenominata Nexi S.p.A. Il processo di riorganizzazione societaria ha portato anche alla separazione delle attività legate ai pagamenti digitali da quelle di natura strettamente bancaria (Securities Servicies e Servizi di Tramitazione),Le attività bancarie, infatti, dalla stessa data sono state concentrate in DEPObank, la Banca Depositaria Italiana nata dallo scorporo societario e ormai guidata da un management e da un consiglio di amministrazione distinti ed indipendenti da quelli del Gruppo Nexi.

 

Andamento quotazione Nexi

Nell’esercizio  2018 il margine si è assestato sui 929 milioni di euro, in aumento rispetto agli 820 del 2017.

L’utile netto si è assetato su 68,73 milioni di euro in diminuzione rispetto ai  72,12 del 2017.

L’indicatore economico ROE è in netto miglioramento a 14,59 punti

Bilancio 2018 var % 2017 var % 2016
Margine di Interesse -22,48 69,45 -13,27 78,23 -7,45
Margine di Intermediazione 929,13 13,27 820,25 60,55 510,89
Risultato di Gestione 143,82 18,68 121,19 25,89 96,26
% sul margine di intermed. 15,48 14,77 18,84
Risultato Ante Imposte 135,46 14,19 118,63 23,26 96,24
% sul margine di intermed. 14,58 14,46 18,84
Utile di Esercizio 68,73 -4,71 72,12 15,05 62,69
% sul margine di intermed. 7,4 8,79 12,27
Totale Attivo 5.186,71 -20,94 6.560,84 23,32 5.319,99
Patrimonio Netto 470,89 -84,41 3.019,80 11,96 2.697,15
ROE 14,59 2,39 2,32
Dati in milioni di euro

Maggiori azionisti Nexi

Nexi è controllata da Mercury UK Holdco Limited, società controllata da Advent, Bain Capital e Clessidra.

Nexi Group è composto da 5 aziende:

Nexi S.p.A. holding del gruppo;

Nexi Payments S.p.A. (ex Cartasi S.p.A.) (98,74%);

Bassilichi S.p.A. (Payments e Business Services) (92,20%);

Helpline S.p.A. (servizi di customer service, recupero crediti, telemarketing) (70%);

Oasi Diagram S.p.A. (Outsourcing Applicativo e Servizi Innovativi) (outsourcing applicativo e amministrativo al mercato bancario, assicurativo e finanziario) (100%)

 

Azioni Nexi quotazione in tempo reale
4.5 (90%) 2 voti
Bull N Bear