Azioni Banca Mediolanum  quotazione dati ritardati

logo quotazione banca mediolanum

 

Simbolo BMED

Codice Isin IT0004776628

Lotto minimo n° 1000 azioni

Titolo adatto per trading in opzioni :  NO

Presente nel paniere dell’indice della Borsa Italiana

Segmento FTSE Italia Mid Cap

 

 

Banca Mediolanum  
Fondazione  1997
Borse Milano Piazza Affari

 

Settore Banca
Titoli del settore
Prodotti
Fatturato 3,27 miliardi di € (2016)
Utile netto 394 milioni di  € (2016)
Dipendenti 2680  (2017)
Web  www.bancamediolanum.it

Come fare trading su azioni Banca Mediolanum

Acquistando Azioni  Mediolanum

News Quotazione Banca Mediolanum

Clicca sul testo per leggere l’articolo

intopic.it

 

Descrizione  Banca Mediolanum

Dal 30 dicembre 2015, a seguito della fusione per incorporazione di Mediolanum S.p.A., è la capogruppo del Gruppo Mediolanum che controlla le società prodotto nei tre settori del business: bancario, assicurativo e del risparmio gestito.

È quotata nell’indice FTSE Italia Mid Cap della Borsa di Milano.

Banca Mediolanum S.p.A. è capogruppo del Gruppo Bancario Mediolanum (presente in 5 paesi europei) nonché del Conglomerato Finanziario Mediolanum .

E’ uno dei principali player nel mercato bancario e del risparmio gestito in Italia e in Europa.

Il core business del Gruppo è focalizzato non solo in Italia, mercato principale, ma anche in Spagna e Germania dove forti dell’esperienza acquisita il Gruppo ha esportato con successo il proprio modello di business.

Banca Mediolanum si presenta come una banca  innovativa capace di proporre ai suoi clienti una gamma completa di servizi nei vari settori attraverso il servizio di multi-canalità integrata e soprattutto un professionista esperto, il Family Banker, capace di offrire tutta la consulenza necessaria per coprire ogni esigenza del cliente supportandolo nelle decisioni finanziarie più importanti per sé, il proprio futuro e quello della sua famiglia.

Oltre 18.000 sportelli convenzionati in tutta Italia.

SOFFERENZE BANCARIE

Le sofferenze al netto delle svalutazioni e accantonamenti già effettuati dalle banche con proprie risorse, a febbraio 2018 sono risultate pari a 54,5 miliardi di euro (in flessione dai 59,5 miliardi del mese precedente e valore più basso da giugno 2012), un trend in forte diminuzione rispetto al dato di dicembre 2016 (86,8 miliardi).

In particolare, la riduzione è di quasi 34,5 miliardi rispetto al livello massimo delle sofferenze nette raggiunto a novembre 2015 (88,8miliardi).
Rispetto allo stesso mese dell’ anno precedente esse sono diminuite di circa 22,5 miliardi (-29,2% la variazione annua, -6,7% a febbraio 2017).
Il rapporto sofferenze nette/impieghi totali si è ridotto al 3,16% (4,89% a dicembre 2016)

Quotazione Banca Mediolanum
Vota per primo questo post
Bull N Bear
Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Entra nella nostra mailing list per rimanere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti perderai nessun nuovo post.

Registrazione avvenuta con successo!