Azioni Buzzi Unicem quotazione dati ritardati

Simbolo BZU

Codice Isin  IT0001347308

Lotto minimo n° 1000 azioni

Titolo adatto per trading in opzioni :  NO

Presente nel paniere dell’indice della Borsa Italiana

FTSE MIB MTA

 

 

 

 

Buzzi Unicem

 
Fondazione 1999
Borse Milano Piazza Affari

 

Settore Costruzioni

Edilizia

Titoli del settore
Prodotti Cemento

Calcestruzzo

Fatturato  2813 milioni € (2012)
Utile netto  1,96 milioni € (2012)
Dipendenti  10.837  (2012)
Web  http://www.buzziunicem.it

Come fare trading su azioni Buzzi Unicem

Acquistando CFD  Buzzi Unicem

Acquistando Azioni  Buzzi Unicem

 

News quotazione Buzzi Unicem

by inTopic

Descrizione Azienda  Buzzi Unicem

 

1872 Luigi Marchino fonda a Casale Monferrato la Cementi Marchino, che nel 1933 verrà incorporata dalla Unione Cementi della famiglia Agnelli per dare vita all’ Unione Cementi Marchino

1969 l’impresa assorbe altre due cementifici del gruppo Agnelli, le Industrie Cementifere Emiliane e la Cementeria di Augusta, e cambia nome in Unicem.

1973 la società viene quotata in borsa. Nel 1979 acquista la Cementeria di Barletta e la Cementi Nuoresi.

1987 la Cementeria di Augusta e la Cementeria di Barletta vengono quotate in borsa.

1999 la Buzzi Cementi incorpora l’Unicem, diventando Buzzi Unicem.

Negli anni Buzzi Unicem ha espanso le sue attività in altre parti del mondo, acquisendo società e impianti in America e in altri paesi.

La più importante  è certamente quella di Dyckerhoff, azienda tedesca attiva nel settore del cemento..

Buzzi Unicem diventa così uno dei principali operatori a livello europeo.

Le attività di Buzzi Unicem spaziano su tutto il campo della produzione del calcestruzzo. Si va dalle attività estrattive, con la gestione di numerose cave, alla produzione di cemento, per arrivare alla miscela del calcestruzzo.

Andamento Buzzi Unicem

Dal comunicato stampa dell’ azienda.

Vendite di cemento in aumento per l’anno 2017  del 4,1% e volumi di calcestruzzo preconfezionato superiori all’anno scorso del 4,8%

Crescita del livello di attività in Italia, grazie alla variazione di perimetro, e conferma della ripresa in Europa Centrale;

Tendenza favorevole in Stati Uniti d’America, nonostante l’impatto dell’uragano Harvey lungo le coste del Texas

In Europa Orientale il buon andamento delle spedizioni soprattutto in Repubblica Ceca, oltre a Russia e Polonia, che bilanciano una certa debolezza in Ucraina

Quotazione Buzzi
5 (100%) 1 voti
Bull N Bear
Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Entra nella nostra mailing list per rimanere aggiornato sui nuovi articoli. Non ti perderai nessun nuovo post.

Registrazione avvenuta con successo!