Una strategia bull put spread si monta quando si prevede un aumento del prezzo del titolo sottostante durante la vita delle opzioni.

Comporta l’acquisto di un’opzione put e la vendita di un’altra put con la stessa scadenza ma con strike inferiore. La put short genera reddito, mentre la put long compensa il rischio di assegnazione e proteggere l’investitore in caso di una brusca mossa ribassista del sottostante. L’investitore riceverà un premio (credito) all’avvio della posizione.

Questa strategia comporta un rischio e una ricompensa limitati. Il massimo profitto che questo spread può ottenere è il premio netto ricevuto all’inizio, il che è  più probabile se il prezzo delle azioni rimane stabile o aumenta.

Se la previsione è errata e il prezzo delle azioni diminuisce, la strategia lascia all’investitore un profitto inferiore o una perdita. La perdita massima è limitata dal long put. È interessante confrontare questa strategia con la bull call spread. I profili profitti / perdite sono esattamente gli stessi. La differenza principale è la tempistica dei flussi di cassa e il potenziale rischio di assegnazione anticipata.

Posizione netta (alla scadenza)

Bull  Put  Spread

ESEMPIO

Breve 1 XYZ 60 put

Lungo 1 XYZ 55 put

MASSIMO GUADAGNO

Premio netto ricevuto

PERDITA MASSIMA

Strike alto – strike basso – premio netto ricevuto

La bull call spred richiede il pagamento di un premio iniziale noto per un eventuale ritorno sconosciuto; la bull put spread produce un afflusso di cassa iniziale noto in cambio di un possibile premio da pagare in seguito.

 

Una  bull put spread  è una strategia a rischio limitato, a premio limitato, costituita da una  opzione put corta e da una opzione put lunga con uno strike inferiore. Questo spread generalmente genera profitti se il prezzo delle azioni rimane stabile o aumenta.

Motivazione

Gli investitori avviano questo spread sia per aumentare il reddito con un rischio limitato, sia per trarre profitto da un rialzo del prezzo del titolo sottostante, o da entrambi.

Varianti

Un  vertical put spread può essere una strategia rialzista o ribassista, a seconda di come vengono selezionati i prezzi di esercizio per le posizioni lunghe e corte. Vedi la strategia put bear spread per la controparte ribassista.

Max Loss

La perdita massima è limitata. Il risultato peggiore che può accadere è che alla scadenza il prezzo delle azioni sia minore  allo strike inferiore. In tal caso, l’investitore sarà assegnato sulla put short, ora deep-in-the-money, ed eserciterà la long put. L’esercizio e l’incarico simultanei comporteranno l’acquisto del titolo allo strike più alto e la vendita allo strike inferiore. La massima perdita è la differenza tra gli strike, meno il credito ricevuto all‘inizio della posizione.

Max Gain

Il guadagno massimo è limitato. Il  risultato migliore che può accadere è che alla scadenza il valore del titolo sia superiore al prezzo di esercizio più elevato. In tal caso, entrambe le opzioni put scadranno senza valore, e l’investitore intascherà il premio iniziale.

Utile / Perdita

I profitti e le perdite potenziali per questa strategia sono limitati e ben definiti. Il credito netto iniziale è il massimo  premio che l’investitore può sperare di ottenere dalla  strategia. I profitti alla scadenza iniziano a diminuire se il prezzo delle azioni è inferiore allo strike più alto (short put),  le perdite raggiungono il loro massimo se va oltre lo strike della put  lunga (long put).  Il modo in cui l’investitore seleziona i due prezzi di esercizio determina il massimo reddito potenziale  e il massimo rischio . Selezionando un diverso  strike  per la put corta e / o un diverso strike put lunga, l’investitore può aumentare  il premio netto iniziale la raccolta premi netta iniziale.

Breakeven

Questa strategia  va in perdita se, alla scadenza, il prezzo delle azioni è inferiore allo strike superiore (short put strike) dell’importo del credito iniziale ricevuto. In tal caso, la put lunga scade senza valore e il valore intrinseco del la put short equivale al credito netto.

Breakeven = short put strike – credito netto ricevuto

Volatilità

Genera un leggero  impatto sulla strategia, a parità di tutte le altre condizioni. Dal momento che la strategia prevede una opzione comprata ed una venduta alla stessa scadenza a breve scadenza, gli effetti della volatilità sui due contratti possono compensarsi a vicenda quasi integralmente.

Si noti, tuttavia, che in particolari circostanze il prezzo delle azioni può muoversi in modo tale che una variazione di volatilità influisca diversamente sui due strike.

Decadimento temporale

Il passare del tempo aiuta la posizione, anche se non tanto quanto una posizione corta. Dal momento che la strategia prevede contemporaneamente una posizione lunga ed una corta con egulae scadenza, gli effetti del decadimento temporale sui due contratti possono compensarsi a vicenda.

 

Rischio di assegnazione

L’assegnazione anticipata, anche se possibile, in qualsiasi momento, si verifica generalmente solo quando un’opzione put va in the-money. Tuttavia, l’utilizzo della put long per coprire l’assegnazione della pur short  richiederà il finanziamento di una posizione long sullo stock azionario per un giorno lavorativo.

In una situazione in cui il sottostante è coinvolto in un evento di ristrutturazione o capitalizzazione, come ad esempio una fusione, un’acquisizione, uno spin-off o un dividendo speciale, potrebbe completamente stravolgere le aspettative tipiche relative all’esercizio anticipato delle opzioni.

Rischio di scadenza

Se mantenuta fino a scadenza, questa strategia comporta un rischio aggiuntivo. L’investitore non può sapere con certezza se sarà assegnata la put venduta fino al lunedì successivo alla scadenza. Il problema è più acuto se il titolo è scambiato appena sotto, a o appena sopra il prezzo dello strike .

Se per esempio, il prezzo  finisce leggermente in-the-money, e l’investitore vende le azioni pensando di essere assegnato  saprà solo il  lunedì successivo l’effettiva posizione ed è pertanto soggetto al rischio di un aumento del prezzo delle azioni durante il fine settimana.

C’è anche il rischio di sbagliare nell’altra direzione. Questa volta, supponiamo che l’investitore scommetta contro l’assegnazione Lunedi, se l’assegnazione si verifica, l’investitore ha una posizione lunga netta in un titolo che potrebbe aver perso valore nel  fine settimana.

Due modi per prepararti: chiudere lo spread in anticipo o prepararsi per entrambi i risultati il lunedì. In entrambi i casi, è importante monitorare il prezzo del sottostante, soprattutto durante l’ultimo giorno di negoziazione.

Commenti

N / A

Posizione correlate

Comparabile: Bull Call Spread

Opposta: Bear Put Spread

 

Strategie opzioni

Bull Put Spread
5 (100%) 3 voti
Bull N Bear